Convegno “Dispersione scolastica e legalità… per un’inclusione sociale”

Nel corso del convegno ci saranno testimonianze positive che vengono dal mondo del cinema, dalla musica, dal teatro per raccontare ai giovani che è possibile costruirsi una strada migliore attraverso la formazione e l’impegno

197

Venerdì 15 Novembre, alle ore 10.00,  presso l’Aula Magna dell’ ITIS Fermi-Gadda si terrà il Convegno Dispersione scolastica e legalità… per un’inclusione sociale”.

L’incontro è stato organizzato da Simona Mauriello, docente di italiano che così spiega l’iniziativa: La dispersione scolastica è un fenomeno complesso che si struttura nel tempo attraverso il ripetersi e/o il sommarsi di diversi fenomeni che vanno letti come indicatori di rischio sui quali attivare attenzione ed ascolto e che investe non solo le istituzioni scolastiche, ma anche la società e il suo tessuto economico”.

Dopo i saluti di apertura del Dirigente Scolastico Natale Bruzzaniti, interverranno il Direttore Generale dell’U.S.R. della Regione Campania, Luisa Franzese,  l’Assessore Regionale alla Formazione, Chiara Marciani e l’Assessore Comunale all’ Istruzione, Annamaria Palmieri.

Al tavolo dei relatori, coordinato da Simona Mauriello,  Paolo Siani,  parlamentare del PD; Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli  Federico II; Don Tonino Palmese, Vicario Episcopale per la carità e la giustizia; Giuliana Covella, scrittrice e giornalista del quotidiano “Il Mattino”, Katia Iorio, Consigliera della Città Metropolitana.

“Uno degli obiettivi prioritari della scuola è il contenimento e il contrasto della dispersione scolastica concentrandoci, per lo più, sulla prevenzione, salvaguardando i nostri giovani da possibili forme di devianza” dichiara il Dirigente Scolastico Natale Bruzzanitisul futuro dei giovani di Napoli e del Mezzogiorno ci sono dati inquietanti: uno studente su tre al Sud abbandona la scuola e oltre un milione di giovani rischia di andare incontro a un futuro a rischio, conclude.

“Di fronte a questi dati, però, non vogliamo e non dobbiamo arrenderci. Ci sono tante ragioni e moltissimi esempi di speranza e di riscatto sociale dai quali ripartire se adeguatamente valorizzati e messi a sistema”, aggiunge la professoressa Mauriello.

Nel corso del convegno ci saranno testimonianze positive che vengono dal mondo del cinema, dalla musica, dal teatro per raccontare ai giovani che è possibile costruirsi una strada migliore attraverso la formazione e l’impegno, senza farsi tentare dalle scorciatoie della malavita o senza dover per forza lasciare la propria città. Interverranno Vincenzo Pirozzi, Attore, Laura lazzari, Cantante e Puteca Celidonia, Compagnia Teatrale.