La Juve Stabia fa suo il derby campano con la Salernitana

Risultato meritato per una Juve Stabia garibaldina per tutta la gara. Delude la Salernitana spuntata e con poco costrutto mostrato

297

Grande vittoria della Juve Stabia sulla Salernitana in un derby intenso e vibrante. Due a zero il risultato finale con le reti di Cisse e Canotto, una per tempo. Risultato meritato per una Juve Stabia garibaldina per tutta la gara. Delude la Salernitana spuntata e con poco costrutto mostrato. Per Ventura c’è molto da lavorare. La differenza in classifica fra Juve Stabia e Salernitana non si è vista.

Entrambi gli allenatori mischiano le carte rispetto alle probabili formazioni della vigilia. La Juve Stabia con il 4-2-3-1, Caserta rinuncia a Mallamo, Melara e Forte e inserisce l’ex Di Gennaro, Bifulco e Cisse. La Salernitana si dispone con il 3-5-2 con Ventura che lancia in attacco Jallow e Giannetti e inserisce Lombardi e Lopez sugli esterni.

Pronti-via e la Juve Stabia passa al 7′: passaggio filtrante di Calò dalla trequarti in area granata, Cisse supera il suo marcatore e infila il portiere.

Al 13′ Bifulco ruba palla ad un difensore granata in area ma la sua conclusione si spegne di poco a lato.

La Salernitana reagisce e al 16′ prende in palo esterno con un tiro cross di Akpa Akpro. Al 26′ out Troest per problemi muscolari, dentro Allievi per il suo esordio stagionale. Il match è intenso e la Juve Stabia sfiora il raddoppio con Tonucci al 28′ con una gran rovesciata su cui Micai si supera. Al 41′ altra occasione gol per la Juve Stabia con Canotto con una sciabolata in area. Spinge la Juve Stabia che al 46′ trova il raddoppio con Canotto ma la rete viene annullata per fuorigioco.

La ripresa vede la Salernitana in attacco alla ricerca del pari. Al 5′ gran tiro di Kiyine e parata di Russo. Al 22′ il portiere Micai per poco non fa una frittata lasciandosi scappare il pallone per un potenziale clamoroso autogol.

La Salernitana tenta il tutto per tutto ma le manovre d’attacco sono poco efficaci e restano preda della ragnatela imbastita dalla compagine di casa. Il tecnico stabiese Caserta inverte più volte Canotto e Bifulco sulle fasce di competenza. Ventura risponde con l’ingresso scadenzato di Cicerelli, Maistro e Djuric per dare vigore ai granata. Nel finale di gara espulso Migliorini per doppia ammonizione e Ventura opta per 4-2-3 all’arma bianca.

La Juve Stabia colpisce al 50′ in contropiede con Canotto su assist di Elia per il 2-0 finale per il tripudio della tifoseria gialloblù.

Tabellino

Juve Stabia (4-2-3-1): Russo 6; Vitiello 6.5 Tonucci 6.5 Troest sv (dal 26′ pt Allievi 6.5) Germoni 6; Calvano 7 Di Gennaro 6.5; Canotto 8 Calò 7 Bifulco 6 (25′ st Elia 7); Cisse 7 (13′ st Rossi 6). A disp.: Branduani, Boateng, Melara, Del Sole, Mallamo, Fazio, Forte, Mezavilla, Buchel – Allenatore: Caserta 8.

Salernitana (3-5-2): Micai 5.5; Karo 5.5  Migliorini 5 Jaroszynski 5.5; Lombardi 5.5 (21′ st Cicerelli 5.5) Akpa Akpro 6 Di Tacchio 5.5 (36′ st Djuric sv) Kiyine 6 (26′ st Maistro 5.5) Lopez 5.5; Jallow 5 Giannetti 5. A disp.: Vannucchi, Billong, Odjer, Gondo, Kalombo, Morrone, Pinto – Allenatore: Ventura 5.

Arbitro: Pezzuto di Lecce 6.5.

Guardalinee: Pagliardini-Lombardo.

Quarto uomo: Sozza di Seregno.

Marcatori: 7′ pt Cisse, 50′ st Canotto.

Espulso: al 39′ st Migliorini (S) per doppia ammonizione.

Ammoniti: Tonucci (JS), Lopez (S), Akpa Akpro  (S), Germoni (JS), Micai (S).

Note: spettatori 4348 (di cui 2660 abbonati) con 170 tifosi ospiti . Angoli 2-7. Recupero, pt 2′, st 5′.

Share