Salvi i lavoratori Almaviva, trovata l’intesa al ministero del Lavoro

Trovata una soluzione per i 169 lavoratori a rischio esubero attraverso un nuovo accordo che, grazie all’impegno anche del presidente Inps Pasquale Tridico, prevede l’istituzione di attività supplementari allo sportello

437

“Non un solo lavoratore Almaviva finirà in mezzo a una strada. La nostra non era una banale promessa, ma un impegno concreto che abbiamo assunto al cospetto di centinaia di lavoratori e delle loro famiglie e che abbiamo mantenuto. E’ di queste ore la notizia che Comdata assorbirà tutti gli operatori della commessa Inps. Trovata una soluzione per i 169 lavoratori a rischio esubero attraverso un nuovo accordo che, grazie all’impegno anche del presidente Inps Pasquale Tridico, prevede l’istituzione di attività supplementari allo sportello, in aggiunta alle mansioni di call center”. Lo annuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello.

“Un risultato – sottolinea Saiello – frutto di un lavoro che ci ha visti fin dal primo momento in prima fila con gli operatori Almaviva e che abbiamo conseguito grazie a una costante interlocuzione con il Ministero del Lavoro, che ha immediatamente accolto la nostra richiesta di un tavolo con aziende e sindacati a epilogo del quale è stato raggiunto l’accordo di oggi. Una bellissima notizia per 169 famiglie e per la nostra regione”.



Share
Condividi
Precedente“Donna lo devi a te”, serata di beneficenza a Nola
SuccessivoTeatro Ivelise presenta “Così non si va avanti”
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.