Moscow Fiction/Non Fiction Fair, l’Italia torna in Russia dal 5 al 9 dicembre

“Confermare la nostra presenza a Mosca significa sostenere l’internazionalizzazione dell’editoria italiana – dichiara il direttore dell’Aie Alfieri Lorenzon che sarà presente alla Fiera –, uno dei nostri primi obiettivi"

111

L’Italia torna alla Moscow Fiction/Non Fiction Book Fair 2019 in programma dal 5 al 9 dicembre presso il centro espositivo Gostiniy Dvor. Dopo il successo del 2018 che ha visto il nostro Paese ospite d’onore con oltre 15 grandi scrittori presenti al Padiglione Italia, in questa edizione dell’evento fieristico dedicato ai professionisti del libro a cui partecipano oltre 300 realtà dell’editoria internazionale per 20 Paesi ci sarà uno stand collettivo organizzato dall’ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori (AIE), con l’obiettivo di dare continuità ai rapporti con il mercato russo.

“Confermare la nostra presenza a Mosca significa sostenere l’internazionalizzazione dell’editoria italiana – dichiara il direttore dell’AIE Alfieri Lorenzon che sarà presente alla Fiera –, uno dei nostri primi obiettivi. Negli stessi giorni (4-8 dicembre) la nostra associazione organizza a Roma Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria quest’anno dedicata a “I confini dell’Europa” e con un forte taglio internazionale. Nel 2021 poi l’Italia sarà ospite d’onore alla Fiera del Libro di Parigi e nel 2023 alla Buchmesse di Francoforte, due occasioni che ci vedono impegnati in prima linea”.

Sono dodici le aziende presenti nello stand di 80 metri quadrati a Mosca: Editoriale Jaca Book, Edizioni Centro Studi Erickson, Edra, Francesco Brioschi Editore, Gruppo Albatros Il Filo, Guerra Edizioni Edel, IBN Istituto Bibliografico Napoleone, Malatesta Lit. Ag., Officine Grafiche Muzzio – OGM, Reggio Children, Sassi Editore, Silvia Vassena @Milano.