Malattie a trasmissione sessuale e HIV/AIDS, protocollo di intesa Azienda Ospedaliera dei Colli e Arcigay Napoli

“Il Cotugno è da sempre l’ospedale di riferimento per le malattie infettive in Campania e si occupa di HIV/AIDS e di malattie a trasmissione sessuale da anni"

255

L’Azienda Ospedaliera dei Colli (Presidio ospedaliero Cotugno) e l’Associazione Arcigay Antinoo di Napoli hanno stipulato un protocollo d’intesa, unico nel suo genere anche su scala nazionale, per promuovere la cultura della promozione e della prevenzione delle malattie e delle infezioni sessualmente trasmesse, per contrastare la sierofobia (il pregiudizio, paura, avversione e discriminazione nei confronti delle persone sieropositive) e, soprattutto, per offrire tutta una serie di servizi alla cittadinanza e alla popolazione LGBT (Lesbian, Gay, Bisex e Trans), tra i più importanti lo screening gratuito per le principali infezioni a trasmissione sessuale e l’accesso alla PREP, secondo le linee del Ministero della Salute, entrambe senza impegnativa del medico di base.

“Un importante traguardo rincorso per anni e che ci auguriamo possa essere presto replicato come buona prassi sia sul territorio che nel resto del Paese”, dichiarano congiuntamente Daniela Lourdes Falanga e Antonello Sannino, rispettivamente Presidente e responsabile salute di Arcigay Napoli. “Arcigay Napoli – aggiungono – è nata nel lontano 1984, in anni terribili per la nostra comunità, per la paura verso una malattia, l’AIDS, di cui si conoscevano soltanto gli effetti mortali e ci lega una storica collaborazione con il Cotugno. Oggi, averla formalizzata, per offrire servizi concreti alla cittadinanza e per contrastare paure e pregiudizi ancora vivi, ci rende particolarmente felici e soddisfatti. Siamo certi che questo protocollo darà risultati eccezionali”.

“Il Cotugno è da sempre l’ospedale di riferimento per le malattie infettive in Campania e si occupa di HIV/AIDS e di malattie a trasmissione sessuale da anni. Con questo protocollo vogliamo essere ancora più presenti sul territorio fornendo screening gratuiti per prevenire e per avviare ai percorsi di cura migliori tutti quelli che ne avranno bisogno. L’impegno del personale dell’Ospedale Cotugno è quotidiano, ma solo continuando a parlare di HIV e di malattie a trasmissione sessuale potremo fare breccia nel pregiudizio e nella coscienza di tutti affinché la prevenzione diventi all’ordine del giorno e non una spiaggia dove correre ai ripari quando, ormai, è troppo tardi” dichiara Maurizio di Mauro, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli.



Share