Tragedia a Giugliano: “Mamma sta dormendo” ma è morta, vicini i due figli di 4 anni e 18 mesi

La donna, 34enne, era incinta del terzo figlio. A rinvenire il cadavere riverso per terra in bagno il marito rientrato in anticipo da lavoro dopo che il figlio più grande aveva risposto al telefono della mamma

602

Una vera tragedia quella consumatasi nella serata di ieri a Giugliano. Maria M., una giovane mamma di 34 anni è stata ritrovata morta in bagno di casa dal marito.

L’uomo, dopo aver provato a chiamare telefonicamente più volte la moglie, all’ennesimo tentativo aveva sentito al telefono il figlioletto più grande, appena 4 anni, che rispondendo al cellulare della mamma, gli comunicava che la mamma stava dormendo per terra in bagno. L’uomo allarmato a questo punto lasciava in anticipo il lavoro e correva a casa nella traversa del Corso Campano nel centro di Giugliano.

Riversa per terra, nel bagno di casa la giovane moglie ormai senza vita. Ad attendere che la mamma si svegliasse dal quel profondo sonno i due figli, il secondo di appena 18 mesi. La donna era incinta del terzo figlio.

Vani i tentativi di rianimazione. Il cuore della donna aveva smesso di battere. I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della 34enne.

Nell’abitazione sono giunte anche le forze dell’ordine per i rilievi del caso e provare a dirimere ogni dubbio sull’accaduto. Il PM di turno ha disposto il sequestro della salma. La prima ipotesi è che si sia trattata di una morte naturale, probabilmente un infarto. La salma è stata trasportata in ospedale per l’autopsia: l’esame sul cadavere dovrebbe fare luce sulle cause del decesso, che comunque risultano ancora non del tutto chiare.

Share