Poggiomarino, Gori porta a scuola il #plasticfree

1350 borraccine per una nuova cultura della sostenibilità

Il progetto di educazione ambientale di GORI che porta a scuola le buone prassi coinvolge anche la città di Poggiomarino, che ha aderito alla campagna di sensibilizzazione per la lotta all’utilizzo della plastica monouso. Si è svolta questa mattina, infatti, alla presenza del consigliere comunale Michele Cangianiello e dell’Amministratore Delegato di GORI, Giovanni Paolo Marati, la distribuzione di 1350 borraccine ecosostenibili destinate a tutti gli alunni della scuola primaria.

Un momento di gioia condiviso con una delegazione di bambini che ha preso posto tra i banchi dell’aula consiliare per incontrare Babbo Natale e ricevere le borraccine con cui sostituiranno le bottiglie di plastica. L’importante iniziativa, sviluppata in sinergia con l’amministrazione comunale, ha lo scopo di diffondere nei più piccoli la cultura della sostenibilità, orientandoli a scelte rispettose della natura e dell’ecosistema.

Ringrazio l’amministrazione comunale di Poggiomarino che ha dimostrato grande sensibilità verso questa iniziativa – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di GORI, Giovanni Paolo Marati – La borraccia è il simbolo della lotta verso l’eliminazione della plastica: è opportuno iniziare dai bambini perché rappresentano un investimento per il futuro dell’ambiente e del nostro territorio”.

Michele Cangianiello, invece, ha sottolineato l’impegno del comune di Poggiomarino nell’eliminazione della plastica partito già nel 2012 con l’istallazione delle casette dell’acqua. “Siamo contentissimi di percorrere questa strada insieme a partner come GORI – ha affermato il consigliere comunale – è un progetto fondamentale da un punto di vista culturale perché le prossime generazioni dovranno affrontare il problema ambientale in maniera più attenta e le istituzioni hanno il dovere di avviare progetti di consapevolezza”. Contemporaneamente alla consegna delle borracce presso tutte le scuole primarie del territorio, GORI ha attivato un’ulteriore iniziativa per la tutela dell’ambiente, connessa al servizio Bolletta Web: “Un Click per il Sarno”. Per ogni adesione al servizio che consente di ricevere la bolletta direttamente sulla casella personale di posta elettronica, infatti, GORI devolverà 1 euro al progetto sviluppato insieme a Marevivo ed aperto al contributo di altre associazioni.

Share