Juve Stabia, a Santo Stefano trasferta contro la Cremonese

La compagine prossima avversaria delle vespe ha conosciuto una falsa partenza in campionato, nonostante rientrasse nel novero delle più accreditate dai pronostici

463

Archiviata la sontuosa vittoria contro il Venezia per 2-0 di sabato scorso grazie ai gol di Bifulco (soli 12 secondi per una rete alla Speedy Gonzales) e Forte (capocannoniere del team con 6 marcature), la Juve Stabia si proietta fiduciosa verso la chiusura del girone di andata della serie BKT.

Giovedì 26 alle ore 15 impegno in trasferta a Cremona e poi domenica 29, alla stessa ora, in casa contro il Cosenza. Antivigilia e vigilia di Natale al lavoro per i gialloblù del tecnico Fabio Caserta in vista del difficile match contro la Cremonese in un Boxing Day di stampo prettamente inglese.

I grigiorossi allenati da Marco Baroni, che circa due mesi fa ha sostituito Massimo Rastelli in panchina, hanno 20 punti all’attivo in classifica come la Juve Stabia, ma hanno giocato una partita in meno per il rinvio della gara contro lo Spezia dell’ultimo turno causa maltempo. I lombardi sono un caterpillar tra le mura amiche dove hanno conquistato ben 16 punti e hanno una rosa con gente esperta e qualitativa come Ciofani, Ceravolo, Antonio Caracciolo, Soddimo.

La compagine prossima avversaria delle vespe ha conosciuto una falsa partenza in campionato, nonostante rientrasse nel novero delle più accreditate dai pronostici, resta comunque una delle candidate alla promozione finale in virtù del potenziale di squadra e del blasone societario. La Juve Stabia cercherà di calare il tris allo “Zini” per cogliere il terzo successo di fila dopo le vittorie targate Veneto contro Chievo e Venezia. Dopo la rifinitura natalizia, mister Caserta potrà decidere la formazione titolare da mandare in campo anche se i vari Tonucci, Elia, Calvano,  Mezavilla, Mastalli, Cisse’ sono ancora out per infortunio. Tra gli arruolabili potrebbero invece tornare Allievi e Melara, che hanno saltato le ultime uscite.

Anche Calò tornerà titolare dopo la squalifica contro il Venezia. Inoltre Canotto, dopo il fastidio muscolare della scorsa settimana che lo ha costretto alla panchina contro i veneti, ha dimostrato di aver recuperato dopo un efficace ingresso in campo sabato scorso. Il match contro la Cremonese è un inedito per le vespe, che vorranno regalare ai propri tifosi un dono natalizio conquistando punti pesanti in chiave salvezza su un campo oltremodo ostico. La Cremonese applica come modulo sia il 3-5-3 che il 3-4-3, inoltre il suo attacco ha realizzato 12 reti e la difesa ne ha subite 18 in 16 gare disputate.

Questa la possibile formazione della Juve Stabia. In porta Russo, difesa con Vitiello, Fazio, Troest e Ricci, centrocampo con Adda,  Calò e Mallamo, attacco con Bifulco, Forte e Canotto. Alternative in corso d’opera per variare modulo potrebbero essere Izco, Buchel, Germoni, Allievi, Di Gennaro, Carlini, Boateng, Rossi.

Fondamentale per mister Caserta, alla sua panchina numero 102 con i gialloblù, gestire le energie fisiche e mentali della sua squadra per affrontare al meglio due partite in soli quattro giorni.

Domenico Ferraro