Esperti 2.0: Una nuova professionalità

225

In questo mondo di esperti: Internet e le recensioni

Internet ha cambiato così tanto la vita delle persone che molti, ormai, si chiedono, come fosse il mondo prima che la Rete facesse il proprio ingresso.

Talvolta, infatti, ci si sforza di pensare – e questo vale in principal modo per le generazioni che sono cresciute a cavallo del Duemila, ma anche per tutti gli altri utenti – a come erano le cose prima di Internet, a come si interagiva con gli amici nel pre-Whatsapp, a come si compravano i regali all’ultimo minuto – quando non c’era ancora Amazon -, a come si ascoltavano le canzoni prima di YouTube… 

E lo stesso vale per le opinioni rispetto all’acquisto di servizi o prodotti: infatti fino a pochi anni fa il famoso “passaparola” era fondamentale per conoscere i pareri degli altri acquirenti, e questi spesso orientavano le persone e le indirizzavano o meno a comprare un determinato oggetto o a sottoscrivere un certo servizio. 

Ora, però, con la Rete, tutti hanno la possibilità di manifestare la propria opinione, visto che i maggiori settori di interesse degli utenti offrono diverse possibilità di confronto e di interazione, come le recensioni, prima di tutto. 

Da TripAdvisor per i viaggi ad Amazon per le merci di vario genere, passando per IBS nel campo dei libri, ormai gli utenti prima di comprare un prodotto o di aderire a un servizio si informano e tengono conto del parere degli altri. 

Il motivo di tale tendenza è presto spiegato, e risiede in tre fattori principali:

  • la volontà di conoscere l’esperienza rispetto al prodotto – dunque già verificata – di persone simili al potenziale acquirente e con gli stessi interessi
  • la necessità di ottimizzare l’acquisto, minimizzando le possibilità di insoddisfazione rispetto al prodotto e/o di recesso
  • la conoscenza di tutti i minimi dettagli non connessi direttamente al prodotto ma a tutti i servizi aggiuntivi collegati, come ad esempio le modalità di spedizione e l’efficienza del servizio clienti 

Altri tipi di recensioni sono quelle connesse al mondo dell’intrattenimento, che si tratti di un film o magari di un album musicale, così come di un videogame oppure di un sito di scommesse, tanto per citare i settori di maggiore interesse degli utenti del BelPaese. 

Ecco dunque il fiorire di numerosi siti dedicati, da quelli – come ad esempio MyMovies – che consigliano i cinefili sui film da vedere, a quelli che danno pareri – più o meno prestigiosi –  su cantanti e su album musicali in prossima uscita, passando poi per i recensori e i comparatori di casinò, dove si può leggere l’opinione degli esperti su SNAI scommesse, per esempio, o sugli altri operatori presenti nel web. 

Non sempre, come si è detto, si tratta di pareri accreditati, ma è pur vero che questi sono uno strumento utile di comparazione e di confronto prima del potenziale acquisto o della possibile adesione a un servizio. Tanto che gli utenti del web molte volte non possono farne a meno prima di scegliere e tanto che sono nate anche delle apposite app che consentono di comparare prezzi e prestazioni di prodotti e servizi. 

Le app e l’esperienza di acquisto: un patto solido

Oggi, si sa, il mondo del web è dominato app, che si tratti di servizi, compere, intrattenimento o quant’altro… ormai nessuno è immune da questo radicale cambiamento. 

E dato che le app – grazie alla possibilità di accedere ad esse tramite mobile, e dunque, in qualsiasi momento della giornata e praticamente da qualunque luogo – sono piuttosto utilizzate dagli utenti che scelgono l’ e-commerce, non possono mancare delle applicazioni di comparazione e di recensione che consentono di velocizzare le compravendite.

Oltre alle app dei siti famosi e di quelli utilizzati dai più – come ad esempio Zalando, E-Bay, Amazon e altre – ne esistono infatti anche altre che sono proprio dedite a confrontare i vari prezzi dei prodotti, magari indicando anche all’utente finale il luogo più vicino dove poterli acquistare. 

Eccone alcune, tra quelle più quotate:

  • TrovaPrezzi, che consente di comparare prodotti tenendo conto di oltre 19 milioni di offerte provenienti dai vari negozi di shopping online
  • Idealo, che seleziona i siti più economici con tanto di recensioni e filtri di ricerca per cercare il prodotto desiderato 
  • Doveconviene, che si basa sulle varie offerte dei volantini 

 

Share