In Campania cala l’occupazione: 7 lavori che si possono fare da casa

1002

Il livello occupazionale in Italia scende un po’ ovunque, soprattutto al sud, dove si sono toccate, tra Sicilia, Calabria e Campania, percentuali prossime al -1%. Ed è soprattutto il settore del lavoro autonomo che fa registrare il calo più consistente, con 8.500 lavoratori in meno, principalmente donne. Ma, anche grazie al fatto che il numero delle aperture delle partite IVA tiene il passo, comincia a farsi strada la piccola iniziativa privata. Cresce infatti il numero delle persone che decide di mettere al servizio degli altri le proprie conoscenze e professionalità, sfruttando Internet, lavorando da casa.

Lavoro da casa: cosa ti serve

Ma cosa serve per iniziare una propria attività senza dover andare in ufficio tutti i giorni? Per lavorare da casa innanzi tutto serve un angolo esclusivo, nel quale potersi estraniare da ogni altra preoccupazione quotidiana. Anche piccolo, ma ben attrezzato e isolato dal resto dell’abitazione. Poi ovviamente serve una Partita Iva, magari in regime forfettario, giusto per partire, e gli strumenti, almeno quelli fondamentali, per cominciare a lavorare. Vediamo i principali:

Una connessione Internet stabile

Per dialogare velocemente ed efficacemente con i clienti e i fornitori la soluzione più adatta è Internet. E la rete è indispensabile anche per aprire la tua vetrina virtuale, dove mettere in mostra la tua attività e spiegarne pregi e caratteristiche.

Ragionare come un’azienda

Non basta aprire una partita Iva per diventare un’azienda, ma bisogna anche imparare a ragionare come un piccolo imprenditore, soprattutto nei termini dei costi/benefici della attività. Bisogna muoversi con efficacia per ottimizzare il bilancio: per partire si può trovare la più idonea tra le offerte della luce per le partite Iva, come quelle di Acea, ad esempio.

Il computer e un’idea molto precisa di cosa fare

Altro strumento indispensabile è un computer, meglio se è abbastanza performante da consentirti una navigazione stabile e veloce, e un piano impresa chiaro e dettagliato. Un business-plan fondato sulla tua idea imprenditoriale con tutti i passi ben delineati per realizzarla sarà altrettanto importante: idee chiare, prima di tutto.

Lavoro da casa: 7 suggerimenti

Ma che lavoretti si possono fare da casa? Ad esempio il trading online, soprattutto se hai acquisito le competenze necessarie a comprendere i mercati, e i loro movimenti, con dei corsi di specializzazione ad hoc, è un’ottima occasione per fare business.

Non solo, anche fare lo scrittore freelance è un’altra opportunità per guadagnare. Basta scriversi ad una piattaforma dedicata, preferibilmente internazionale, mandare un curriculum ed offrire i propri servizi al miglior acquirente.  Se si conoscono le lingue ci si può anche offrire anche come traduttori online di testi in lingua madre, oppure riconvertire nelle lingue più usate i testi delle aziende italiane che lavorano con i mercati esteri.

Non solo, con buone competenze si possono gestire i profili social delle aziende commerciali, soprattutto se si è molto esperti di come funziona il web e come si lavora da Social Media Manager. Caricare i dati delle altre aziende, sui loro archivi informatici, è pure una attività ben retribuita, magari un po’ noiosa, ma certamente redditizia. E si può usare Internet anche per offrire servizi di assistenza alla clientela di una ditta, usando dei programmi di telefonia e dati. Gli scenari sono molti, bisogna solo saperne approfittare.

Share