Castellammare di Stabia: 10 chili di datteri di mare in una pescheria

Controlli e sequestri dei Carabinieri e della Capitaneria di Porto. Un lavorate a "nero" anche in una rivendita di pneumatici

356

Ispezioni si sono susseguite in alcune attività commerciali della città delle acque. Impegnati nell’operazione i carabinieri della stazione di Castellammare di Stabia, quelli del gruppo Tutela del lavoro di Napoli e personale della Capitaneria di Porto locale e dell’ASL Napoli 3 Sud.

Attività congiunta Carabinieri e Capitaneria di Porto

In una pescheria, i militari hanno rinvenuto e sequestrato 10 kg di datteri di mare, molluschi appartenenti ad una specie protetta la cui vendita e pesca è vietata.

Due i lavoratori a “nero” identificati e pari a circa 65mila euro le sanzioni applicate, anche per carenze igienico-sanitarie. L’attività è stata sospesa.

Sorte simile per il titolare di una rivendita di pneumatici all’interno della quale vi era un lavoratore a “nero”. Anche in questo caso la sanzione è stata pesante: 5600 euro di multa e sospensione dell’attività.

I controlli continueranno durante l’intero weekend.

Share