I corsi di laurea in psicologia non saranno più telematici

“Una importante vittoria per la professione ottenuta in una importante sinergia con il mondo universitario. I nostri sforzi per dare dignità alla formazione sono stati premiati"

2730

In questo fine 2019 é stato fatto un passo importante dal MIUR al fine di tutelare la natura sanitaria della professione dello psicologo.

Il consiglio nazionale dell’ordine degli psicologi ha approvato nel mese di luglio 2019 lo “Standard Formativo per la Professione sanitaria di Psicologo”. In questo documento si affermava, tra le altre cose: “La necessità del superamento delle lauree telematiche, assolutamente incompatibili con la natura sanitaria della professione”.

Il Ministero dell’Università, con un Decreto Ministeriale del 23.12.19, ha previsto che i corsi di laurea in Psicologia vadano svolti esclusivamente in presenza e senza alcuna modalità telematica già dall’anno accademico 2020/21. Inoltre non si potranno far partire nuovi corsi, mentre i corsi già attivi verranno chiusi una volta terminati.

Il Presidente del consiglio nazionale dell’ordine degli psicologi Giardina, ha così commentato: “Una importante vittoria per la professione ottenuta in una importante sinergia con il mondo universitario. I nostri sforzi per dare dignità alla formazione sono stati premiati.”

Andrea Ippolito



Share