Napoli verso la trasferta all’Olimpico con diversi pezzi mancanti

Domani alle 18 azzurri contro una Lazio in forma smagliante. Mancheranno, tra gli altri, Meret, Koulibaly e Mertens

506

Un occhio è fisso al mercato, con la società che sta cercando di puntellare la squadra e di correre ai ripari per raddrizzare la stagione. Ma nel frattempo la stagione da raddrizzare prosegue e mette il Napoli di fronte ad un’altra sfida ostica. Domani alle 18 gli azzurri avranno di fronte all’Olimpico la Lazio di Simone Inzaghi, terza in classifica, reduce da nove vittorie consecutive in campionato e dalla vittoria della Supercoppa Italiana.

Per tentare il colpo in trasferta Gattuso si trova davanti all’obbligo di dover rinunciare a diversi elementi molto importanti della rosa. Sempre out Koulibaly e Maksimovic in difesa e Mertens in attacco. A loro va ad aggiungersi Meret, che per noie fisiche è rimasto fermo negli ultimi due giorni. Non fanno parte della lista dei convocati, oltre a Malcuit che ne avrà ancora per un paio di mesi, il desaparecido Ghoulam e Younes, colpito dalla febbre.

Con tutte le assenze forzate, la formazione appare alquanto ovvia. Tra i pali ci sarà Ospina, mentre in difesa c’è forse l’unico dubbio: Gattuso dovrà decidere se riproporre Di Lorenzo centrale, dopo la rivedibile prestazione contro l’Inter, e confermare Hysaj a destra oppure riportare il terzino nel suo ruolo naturale e schierare Luperto al fianco di Manolas. A sinistra ci sarà ovviamente Mario Rui. Nei tre di centrocampo la posizione di vertice basso sarà occupata da Fabian Ruiz, nonostante lo stesso tecnico abbia detto che lo spagnolo non è propriamente adatto per il ruolo ed è quindi in attesa degli arrivi di Demme e Lobotka per tornare a utilizzare Fabian come mezzala.

Il terzetto centrale è completato da Allan e Zielinski. In avanti riproposto il trio Callejon-Milik-Insigne. Lozano lunedì ha di nuovo deluso quando è subentrato nella ripresa e non ha mostrato a Gattuso l’affidabilità per essere proposto dal primo minuto.

Anche Inzaghi dovrà vedersela con una probabile assenza importante. Correa non dovrebbe essere della gara per un infortunio muscolare, al massimo potrebbe andare in panchina. Sarà quindi Caicedo a fare coppia con il capocannoniere Immobile (ben 19 gol in 17 presenze in Serie A quest’anno). Da tenere d’occhio senza dubbio la pericolosità della visione di gioco e degli inserimenti di Luis Alberto e Milinkovic-Savic e l’ottima propensione ai cross di Lazzari.

PROBABILI FORMAZIONI

Lazio ​(3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Caicedo, Immobile. All. Inzaghi

 

Napoli ​(4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso

Salvatore Emmanuele Palumbo

Share