La Juve Stabia riparte “Forte”, vince con l’Empoli e sale a 27 punti

Lo "squalo" stabiese si dimostra ancora decisivo con la sua nona rete  in stagione. L'Empoli paga dazio nonostante la gran campagna acquisti.

La Juve Stabia riparte come aveva terminato il girone di andata battendo l’ambizioso Empoli per 1-0 con  un gran gol di Forte nel primo tempo. Lo “squalo” stabiese si dimostra ancora decisivo con la sua nona rete  in stagione. L’Empoli paga dazio nonostante la gran campagna acquisti. In difesa i toscani non si sono dimostrati centrati. La Juve Stabia ha meritato il successo grazie ad una prestazione maestosa di tutta la compagine. Per L’Empoli invece è notte fonda. Con la gestione Muzzi non ha mai segnato in trasferta.

Sabato prossimo la Juve Stabia andrà a Pisa

Juve Stabia con il 4-3-1-2 con Bifulco rifinitore dietro Canotto e Forte. L’Empoli risponde con il 4-3-3 con il tridente Tutino, La Mantia e Mancuso. La partenza della gara è bruciante per la Juve Stabia: al 3′ la difesa toscana perde palla a limite dell’area, ne approfitta Forte che spara in porta e coglie la traversa piena.

Passano altri tre minuti e i gialloblù passano in vantaggio: punizione da sinistra battuta da Calò, Forte in mischia devia di testa sottoporta e insacca per l’1-0. L’Empoli spinge alla ricerca del pari: al 19′ La Mantia di testa da azione d’angolo impegna severamente Russo in una deviazione sulla sua sinistra, sul susseguente tap-in Tutino è impreciso nella conclusione.

La Juve Stabia punta sulle ripartenze con L’Empoli che sembra soffrire in difesa sulle folate esterne di Canotto, che al 29′ sfiora la rete con un tiro a giro dalla sinistra in area avversaria.  La Juve Stabia cambia modulo passando al 4-3-3 con Bifulco a destra e Canotto a supporto di Forte.

I toscani provano a sfruttare il loro potenziale offensivo e nel finale cercano il pressing alto mettendo in difficoltà la retroguardia di casa.

Al 43′ efficace azione d’attacco della Juve Stabia, Canotto entra in area avversaria ma il suo tiro è rimpallato dalla difesa dell’Empoli.

La prima frazione termine con il vantaggio stabiese meritato

A inizio ripresa la Juve Stabia effettua un cambio in mediana: fuori Buchel, dentro Mallamo che al 2′ con fendente in area, su assist di Bifulco da destra, sfiora il raddoppio. La Juve Stabia passa al 4-2-3-1. Al 4′ Tutino a sinistra sfrutta una palla vagante e con un tiro cross sfiora il palo alla sinistra di Russo.

A metà ripresa L’Empoli passa al 4-3-1-2 con l’ingresso di Frattesi e Ciciretti al 19′. La Juve Stabia spinge e al 34′ Forte in percussione in area non riesce a concludere. Nel finale L’Empoli tenta il tutto per tutto facendo entrare la punta La Gumina e disponendosi con il 4-2-4.

Il finale è  emozionante con L’Empoli che cerca il pari al 45′ con La Mantia.

I cinque minuti di recupero sono pieni di suspense con la Juve Stabia che porta a casa un grande successo. La Juve Stabia riparte quindi con nuove ambizioni: 27 punti e al momento nono posto in classifica.

Juve Stabia riparte e rigraziaTabellino 

Juve Stabia (4-3-1-2): Russo 7; Vitiello 7 Fazio 7 Troest 7 Ricci 7; Addae 7 Calò 7 Buchel 6 (1′ st Mallamo 6.5); Bifulco 6 (30′ st Izco 6); Forte 7 Canotto 6.5 (34′ Rossi 6). A disp.: Branduani, Boateng, Allievi, Melara, Di Gennaro, Elia, Germoni, Mezavilla. All. : Caserta 7.

Empoli (4-3-3): Brignoli 5.5; Fiamozzi 5.5 Romagnoli 5 Maietta 5 Balkovec 5.5; Ricci 6 (38′ st La Gumina sv) Sturac 6 (19′ st Frattesi 5) Bandinelli 5.5; Mancuso 5.5 (19′ st Ciciretti 5) La Mantia 5.5 Tutino 6. A disp.: Meli, Perucchini, Nikolau, Bajrami, Antonelli, Pinna, Fantacci, Sierralta, Henderson. All.: Muzzi 5.

Juve Stabia Calò
Giacomo Calò, autore dell’assist per il goal di Forte

Arbitro: Fourneau di Roma1 – 6.5.

Guardalinee: Rossi-Mastrodonato.

Quarto uomo: Natilla di Molfetta.

Marcatori: 6′ pt Forte

Ammoniti: Canotto (JS), Bandinelli (E), Balkovec (E), Frattesi (E)

Note: spettatori 3144 (abbonati 2660, paganti 484 di cui 57 ospiti) . Angoli 7-4. Recupero, pt 2′, st  5′. Prima del match, osservato un minuto di silenzio per commemorare Antonio Filippi, (fratello del dg stabiese Clemente Filippi), scomparso la scorsa settimana.

Domenico Ferraro

Share