Da anni, sogno la mia terra che rinasce florida e viva, com’era e forse ancora più di prima, con turisti che rimangono incantati dalle bellezze che questa terra offre. I sogni, non sono reali ed è vero, ma chi dice che non si può sognare? E chi dice che qualche sogno non si può avverare?

Ed ora torniamo alla realtà… ha un nome… MAXIMALL POMPEII. Tra mille riunioni, permessi, polemiche e certificazioni varie, siamo arrivati a ieri mattina 22 gennaio, alla presentazione della mega struttura che si preannuncia come la più grande del mezzogiorno.

Il tutto s’è svolto in uno scenario semplicemente fantastico, quale solo questa terra sa donare… Villa Guarracino a Torre Annunziata. Si partirà entro la fine del mese per la posa della prima pietra e con doppi turni, finanche notturni, si completerà la struttura entro 24 mesi di lavoro continuo. Si prevedono 1500 posti di lavoro, ma ne sono previsti altri per l’indotto che nascerà intorno.

Non è il solito centro commerciale, non c’è la paura di affossare il piccolo commercio, almeno così assicurano i rappresentanti della Irgen Retail management. Forse qualche problema ci sarà, però il tutto verrà compensato con l’assunzione di circa 1000 torresi.

Hotel, ristoranti, teatro, 8 sale cinematografiche e mill’altre cose che serviranno per creare la vera industria turistica che non sarà più un mordi e fuggi, ma un qualcosa che offrirà ai turisti e non solo, le massime comodità.

I prodotti locali, saranno il fiore all’occhiello da propagandare e servire… Beh nella speranza che nessuno sia danneggiato, questa idea portata avanti con strenua forza da questo gruppo privato che viene ad investire 170 milioni di euro, mi sembra qualcosa d’irreale, ma mi son dato un pizzicotto ed ho sentito dolore, ero sveglio, speriamo che non svanisca e che non sia solo un sogno. Ma ero là e vedrete i filmati su il Gazzettino vesuviano, poi giudicherete voi.

Ernesto Limito

Share