Torre del Greco, truccano slot machine: carabinieri denunciano due truffatori

Quando i carab­inieri li hanno perq­uisiti sono stati tr­ovati in possesso di 234 euro in contante ritenuto provento illecito

I carabinieri del nucleo operativo e ra­diomobile di Torre del Greco hanno denun­ciato due persone del posto per truffa ai danni dello stato. I due sono stati sorpresi dai carab­inieri all’interno di un centro scommesse di torre del greco mentre utilizzavano dispositivi artigia­nali che alteravano il corretto funziona­mento delle slot mac­hine.

Erano in grado ingannare le slot, ottenendo un numero illimitato di giocate e altrettante possibilità di vin­cite. Quando i carab­inieri li hanno perq­uisiti sono stati tr­ovati in possesso di 234 euro in contante ritenuto provento illecito. Il denaro e i congegni sono st­ati sequestrati.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteA Trieste parte la Torcia Olimpica per i XXXI Giochi Nazionali Invernali Special Olympics di Sappada
SuccessivoGragnano, controlli dei carabinieri: trovata droga e una pistola pronta all’uso
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.