Pimonte, stalla concessa a un privato: nessun reato per il sindaco Michele Palummo

La struttura è situata nella zona di Valle delle Noci, in via Madonnina. Nelle scorse settimane il provvedimento dell’assise cittadina è finito nel mirino della magistratura, che decise di vederci chiaro aprendo già tempo fa un’inchiesta

pimonte michele palummoNessun reato è stato riscontrato dai giudici, nei confronti degli amministratori pimontesi, in merito alla questione della stalla concessa ad un cittadino privato, attraverso la delibera approvata in Consiglio comunale. Il gip di Torre Annunziata ha archiviato il procedimento giudiziario nei confronti del sindaco Michele Palummo, del vicesindaco Gennaro Somma, degli assessori Luciano Imparato e Anna Ospizio e di altri consiglieri di Pimonte Libera per abuso d’ufficio.

Tutto ciò è l’esito di accertamenti relativi alla vicenda che, nel 2017, ha portato il consiglio comunale ad approvare una delibera che, di fatto, stabilì la concessione ad un privato di una stalla di proprietà del Comune. La struttura è situata nella zona di Valle delle Noci, in via Madonnina. Nelle scorse settimane il provvedimento dell’assise cittadina è finito nel mirino della magistratura, che decise di vederci chiaro aprendo già tempo fa un’inchiesta.

E ieri è arrivata l’archiviazione da parte dei magistrati oplontini, secondo i quali non si tratterebbe di un provvedimento illegale. Si tratta di un grosso sospiro di sollievo per il sindaco e la sua squadra di governo visto che il procedimento giudiziario, tecnicamente, avrebbe potuto portare anche allo scioglimento del Consiglio comunale per effetto della legge Severino, in caso di processo e di eventuale condanna per gli amministratori.



Share