Sci, tripletta azzurra in World cup

Nella discesa libera di Bansko in Bulgaria, la tripletta per Elena Cutroni, Marta Bassino e Federica Brignone

89

É la quarta volta che l’Italia ottiene una tripletta nello sci alpino di Coppa del Mondo.

Ripercorrendo il passato troviamo:

– quella del 2 marzo 1996 in slalom gigante a Narvik (Norvegia), dove raggiunse il primo posto Deborah Compagnoni, davanti a Sabina Panzanini e a Isolde Kostner.

– quella del 19 marzo 2017 ad Aspen (USA), sempre in slalom gigante, dove vinse Federica Brignone, poi Sofia Goggia e Marta Bassiano, che Giuse terza.

– quella del 14 gennaio 2018, in discesa libera a Bad Kleinkirchheime (AUSTRIA), dove conquistó l’oro Sofia Goggia, l’argento Federica Brignone e il bronzo Nadia Fanchini.

In questa Coppa del Mondo la nostra nazione raccoglie un’altro podio completo.

Nella discesa libera di Bansko (Bulgaria) Elena Cutroni chiude il primo posto a 1.29 e 31 centesimi, Marta Bassino arriva seconda con soli 10 centesimi di differenza, mentre Federica Brignone con 14 centesimi vince il terzo posto.

Elena Curtoni a Sky sport: “Mi sento in forma e sto bene sugli sci. Si trattava solo di liberare la testa e scaricare i cavalli per spingere in tutte le curve. Anche se devo dire la verità, mi sentivo lunghissima in tutte le parti e credevo di perdere tanta velocità. Questa vittoria, questa giornata, rappresentano una svolta nella mia carriera. Nel 2017 stavo bene ed arrivai quarta nella classifica finale di supergigante, poi però sono arrivati due infortuni importanti che mi hanno bloccato. Prima, in primavera, mi sono rotta l’astragalo e il malleolo della gamba sinistra. Poi in autunno il legamento crociato e il menisco del ginocchio destro. E’ stata dura riprendermi ma ce l’ho fatta. Dedico questa storica vittoria a tutti coloro che mi sono stati vicini. Probabilmente oggi era destino che finisse così, visto che persino i miei genitori hanno deciso di venire fin qui a Bansko”.

Andrea Ippolito

Share