Pimonte: un rogo di rifiuti nella strada comunale Salsicciaio

Nella discarica a cielo aperto data alle fiamme di mattina, con una densa nuvola di fumo che (in men che si dica) ha avvolto l’intero quartiere

Un rogo di rifiuti nella strada comunale Salsicciaio, che collega via Fiume con via Cavociano, ovvero a pochi passi dalla piazza principale del paese. L’episodio ha creato non poche polemiche tra i residenti e qualcuno ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri, inoltrando un dettagliato dossier fotografico. Nella discarica a cielo aperto data alle fiamme di mattina, con una densa nuvola di fumo che (in men che si dica) ha avvolto l’intero quartiere del piccolo centro dei monti Lattari, c’era un po’ di tutto: plastica bruciata, batterie di auto incenerite, materiale di risulta edile e altri tipi ancora di rifiuti.

Adesso spetterà alle forze dell’ordine risalire ai responsabili ed eventualmente applicare a loro carico le vigenti normative in materia. Lo stato di abbandono e la collocazione geografica (quella del Salsicciaio è una strada poco trafficata) hanno reso la zona a cavallo tra via Fiume e via Cavociano ideale per chi cerca un posto per sversare illecitamente i rifiuti. Avviene spesso di notte, quando i residenti dormono. Ma ieri mattina è avvenuto anche di giorno, arrecando danni ancora maggiori ai cittadini. E non è la prima volta. Quando si accumulano rifiuti una mano fantasma decide d’incendiarli, costringendo i cittadini a respirare esalazioni dannose per la salute. “Negli ultimi tempi abbiamo assistito a diversi roghi – afferma un residente – non abbiamo idea di cosa respiriamo. Nonostante le numerose denunce nessuno è mai intervenuto.

Abbiamo chiesto alle istituzioni cittadine di implementare la videosorveglianza sul territorio, per poter prevenire il formarsi di nuovi cumuli ma, soprattutto, per individuare i responsabili di questi roghi”. Quello dell’abbandono incontrastato di rifiuti, purtroppo, resta un allarme molto diffuso in tutta Pimonte. Nei giorni scorsi sono giunte alle istituzioni segnalazioni di rifiuti abbandonati sui sentieri turistici del paese, per non parlare delle buste d’immondizia abbandonate da automobilisti indisciplinati nella zona di via Resicco, sulla provinciale 366 agerolina.



Share