Dalla vittoriosa trasferta di Marsala, il Savoia ospita allo stadio “A.Giraud” di Torre Annunziata, il Cittanovese, formazione che occupa attualmente l’ottava posizione in classifica. Mister Carmine Parlato decide di presentare una formazione un po’insolita, optando per l’inedita coppia d’attacco Scalzone-Diakite, rinunciando a Federico Cerone, che siede in panchina.

LA PARTITA

La gara inizia con ritmi non trppo elevati, con le formazioni più impegnate a trovare un proprio equilibrio che ad offendere l’avversario. La prima palla gol, però, è del Savoia al 12′: Scalzone riceve di poco fuori area, ma da posizione defilata, prova la conclusione al volo, ma il suo destro riesce solo a spedire la sfera ben al di sopra della traversa.

Nei seguenti minuti sarà proprio Scalzone a rendersi protagonista, ma più per le sue continue scintille con Lavilla, che l’arbitro è chiamato più volte a sedare, onde evitare spiacevoli inconvenienti.

Al 24′ il Savoia non riesce a conctretizzare un’occasione ghiotta con Diakite sugli sviluppi di una calcio, dove ill numero 90 oplontino, deviando di testa chiama Pellegrino ad un intervento prodigioso e salvando momentaneo pareggio. Nei minuti successivi la partita si inasprisce e quelli che sembravano semplici contatti di gioco, diventano a mano a mano sempre più ruvidi, mostrando così una partita giocata molto sul contatto fisico e su contrasti veementi.

L’ultima occasione degna di nota del primo tempo è del Cittanovese, che dopo una veloce azione sviluppata sulla catena di destra, porta al colpo di testa Kacorri, la sua conclusione finisce di poco a lato. Dopo un minuto di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo. Il parziale è sullo zero pari.

La seconda frazione di gioco si apre con Diakite, che spreca la palla del vantaggio del Savoia. La punta torrese,completemante sola, viene servita con un lancio lungo, tuttavia il suo tentativo di concludere a rete direttamente al volo, sfuma miseramente. Monta la rabbia dei tifosi del Savoia, che già pregustavano l’esultanza per il vantaggio.

Al 7′ entra Cerone al posto di Diakite ed è qui che cambia il ritmo della partita per il Savoia. Infatti al 10′ il Savoia passa in vantaggio grazie ad un’inventiva proprio di Cerone: che serve in area Scalzone, che finta di sinistro, rientra con il destro e conclude a rete con una violenta conclusione. È 1 a 0 per il Savoia.

Al 18′ il Savoia raddoppia sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dove Rondinella, a rimorchio, riceve in area, controlla e con un preciso destro rasoterra, trafigge Pellegrino. È 2 a 0 per i bianchi. Dopo solo cinque minuti dalla redete del raddoppio, arriva la rete del tris, con Chironi, il neo acquisto, il quale viene servito ancora da Cerone.

La partita termina 3 a 0 per il Savoia, che guadagna i tre punti e rimane in scia del Palermo, vincitore contro il Messina.

IL TABELLINO:

Savoia – Cittanovese 3 – 0

Marcatori: Scalzone (10’st S), Chironi (19’st S), Rondinella (24’st S)

LE FORMAZIONI

Savoia: Prudente (’01), Dionisi, Guastamacchia, Poziello; Rondinella (’01), Tascone, Gatto (dal 36’st Luciani), Osuji (dal 7’st Chironi), Oyewale (dal 31’st Bozzaotre); Scalzone (dal 42’st Orlando), Diakitè (dal 7’st Cerone). A disposizione: Coppola (’99), Chironi, Orlando, Cerone, Luciani, Caiazzo (’01), Mancini (’02), De Vena, Bozzaotre (’00) Allenatore: Carmine Parlato.

Cittanovese: Pellegrino (’99), Neri (’00) (dal 23’st Djwomoadusa) , Cianci, Paviglianiti; Lavilla, Sessa, Gioia (dal 22’st Mazzone), Costa (’02); Tripicchio (dal 41’st Amato), Giaimo (’01), Kacorri. A disposizione: Latella (’00), Djwomoadusa (’01), Cataldi, Biondo, Mazzone, Bruno (’00), Isabella (’00), Amato (’99), Spano. Allenatore: Francesco Ferraro.

Arbitro: Ancora di Roma 1

Share