Grande chance per il Napoli contro la Sampdoria. La Champions possibile?

Gli azzurri domani al Ferraris proveranno ad accorciare la distanza dalla zona Europa: dal quarto al nono posto non ha vinto nessuno. Recuperati intanto Koulibaly e Mertens

48

mertens contro la sampdoriaLa bella e convincente vittoria con la Juventus della scorsa giornata ha riportato entusiasmo nell’ambiente Napoli. Ora gli azzurri sono chiamati a dare continuità a quel risultato. Domani alle 20.45 ci sarà la sfida alla Sampdoria allo stadio Ferraris di Genova. La partita sarà fondamentale e decisiva per ricompattare la classifica.

Occasione per accorciare la classifica, davanti passi falsi per tutte

Il Napoli con un successo potrebbe approfittare dei risultati negativi delle squadre davanti. Infatti nessuna  delle compagini dal quarto al nono posto, cioè la avversarie degli azzurri per un posto in Europa, è riuscita a portare a casa i tre punti: sconfitta per la Roma e pareggi per Atalanta, Cagliari, Parma, Milan e Verona. Un’occasione dunque da non lasciarsi sfuggire per continuare la rincorsa alla Champions League che in questo momento sembra disperata ma che a quanto pare può regalare sorprese.

Tornano Koulibaly e Mertens, in porta possibile rientro di Ospina

Un’altra nota positiva per Gattuso è il recupero di due pedine fondamentali come Koulibaly e Mertens. Entrambi i giocatori però, secondo le parole del tecnico, non sembrano pronti a tornare in campo dal primo minuto, ma anche soltanto riaverli a disposizione è un grande passo avanti per le ambizioni del Napoli. Un altro rientro è quello di Ospina: il portiere colombiano, che aveva dato forfait in extremis contro la Juventus, ora potrebbe scavalcare nuovamente Meret e riprendere posto tra i pali. In difesa se Koulibaly non partirà titolare spazio al fianco di Manolas a Maksimovic, fisicamente a 100%. Rivedremo allora finalmente Di Lorenzo sulla corsia di destra: si accomoderà in panchina Hysaj, che ha però ben figurato durante questa emergenza-infortuni.

Out Fabian, in dubbio Demme: possibile chance per Lobotka

A centrocampo bisogna far fronte all’assenza di Fabian Ruiz, fermato dalla febbre, e ai dubbi sulle condizioni di Demme. Il tedesco si allena da tre giorni a ritmi blandi per fastidi muscolari e non è certo il suo impiego. Qualora non ce la facesse il vertice basso della mediana sarà Lobotka con ai suoi lati Allan e Zielinski.

Conferma per il tridente classico, Politano a gara in corso

In avanti saranno ancora Callejon, Milik e Insigne a guidare l’arrembaggio verso la porta avversaria. Il nuovo arrivato Politano è da troppo poco insieme ai compagni per poter sfilare la maglia all’ala spagnola. Probabile un suo utilizzo a gara in corso, così come per Mertens. Con l’acquisto dell’ex interista e il rientro in organico del belga, Lozano scivola ancora più dietro nelle gerarchie nella testa di Gattuso. Vedremo se il messicano non troverà più spazio oppure se sarà utilizzato come riserva di capitan Insigne.

Tonelli, Gabbiadini e Quagliarella contro il loro passato

Il Napoli si troverà di fronte una Sampdoria lontana parente rispetto a quella affrontata nel girone di andata. Da quando Claudio Ranieri ha preso in mano la squadra meno di quattro mesi fa molto è cambiato: i blucerchiati hanno abbandonato l’ultimo posto piazzandosi costantemente sopra la zona rossa. Il tecnico schiererà i suoi con un 4-4-2. A guidare la retroguardia sarà Tonelli, fino a dieci giorni fa giocatore del Napoli. In attacco altri due ex azzurri: Manolo Gabbiadini e Fabio Quagliarella, che non ha mai disdegnato la rete contro i partenopei (da cineteca il gol siglato con colpo di tacco nella scorsa stagione).

PROBABILI FORMAZIONI

sampdoria unione calcisticaSampdoria (4-4-2): Audero; Thorsby, Colley, Tonelli, Murru; Ramirez, Linetty, Ekdal, Jankto; Gabbiadini, Quagliarella. All. Ranieri

 

napoli calcioNapoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Allan, Lobotka, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso

Salvatore Emmanuele Palumbo

 

Share