Domenica 2 febbraio le parrocchie Acr-bambini e famiglie di Pomigliano hanno organizzato un corteo che, dopo la celebrazione della Santa Messa presso la rinomata Chiesa di S. Maria del Santo Rosario si è messo in marcia per la Pace e attraversando le strade centrali della città si è radunato a piazza Mercato.

La manifestazione che ha visto protagonisti i bambini delle parrocchie locali si è conclusa con la premiazione del miglior disegno del concorso “Disegna la tua citta ideale”. Il premio alla piccola vincitrice è stato consegnato dal sindaco Lello Russo ospite d’onore dell’iniziativa.

Presenti in testa al corteo accanto al primo cittadino il vicesindaco Elvira Romano e Franca Trotta, assessore alla Cultura. Con loro anche Vincenzo Caprioli, assessore al Commercio e Mattia De Cicco che da un lustro si occupa di Politiche Sociali.

Un tripudio di palloncini verdi e di bandiere arcobaleno hanno riempito le strade di una domenica mattina serafica che, in marcia per la Pace, ha però simboleggiato appieno la cosiddetta quiete prima della tempesta elettorale che si prospetta nei prossimi mesi a ridosso delle elezioni locali, dove i giochi elettorali e le alleanze di partito non sembrano ancora aver stilato nomi ufficiali per eventuali candidati a sindaco.

Così mentre i Consiglieri Comunali del Movimento e la schiera di attivisti presenti a Pomigliano, rintanati nello “Spazio Cinque Stelle” continuano la loro battaglia social contro gli interventi architettonici e commerciali attuati dall’amministrazione di centro destra, da loro considerata la peggiore degli ultimi vent’anni.

Intanto Lello Russo nonostante sia al suo ultimo mandato presiede a manifestazioni ad eventi in maniera costante e incisiva, come al suo primo giorno.

Per ora in attesa dei prossimi venti di guerra, “manifestare per la pace è un messaggio importante”, come dichiara il sindaco alla platea, “per i bambini verso i quali si rivolge uno sguardo di speranza per il futuro, perché solo trasmettendo valori solidi si potrà completare l’opera per realizzare di una Pomigliano migliore”.

Cinzia Porcaro

Share