Matrimonio d’autore all’olio d’oliva a Pompei

Il 18 febbraio lo chef stellato Paolo Gramaglia presenta un menu griffato basato sui prodotti Dop dell’azienda campana Olivarte

1336

Ricette d’autore all’olio d’oliva. Al ristorante President di Pompei “casa” dello chef Paolo Gramaglia, ­il 18 febbraio si presenta un menu d’eccezione con un prodotto di qualità, l’olio “Dop colline salernitane” dell’azienda Olivarte.

Un matrimonio culinario tra due eccellenze che si “celebrerà” nel locale all’ombra degli scavi pompeiani. Una sfida subito accolta da Gramaglia, che ha realizzato un menu interamente dedicato all’olio prodotto da Anna Smeraglia.

Due cultori del gusto che puntano alla qualità assoluta. Un menu intriso di estro e maestria. A partire dall’entrèe composto da una zuppetta di farro, orzo, bacche di goji, mirtilli rossi e passion fruit, crema di olio extravergine Olivarte spalmabile, accompagnata da una selezione dei pani antichi pompeiani. Il primo sarà  un mischiato potente in trafila di bronzo cotto in sette essenze di mare, calamari, bottoni di impepata di cozze, alghe ed anenomi di mare. Il secondo è un baccalà alla napoletana, scottato sulla sua pelle, salsa di pomodorino corbarino alla marinara, patate viola, fior di capperi e olive. Il dessert saranno i cioccolatini all’olio d’oliva, ultimi nati in casa Olivarte.

Due grandi realtà della Campania, due eccellenze che si incontrano in uno straordinario matrimonio d’autore, di raffinate prelibatezze del palato, storia e cultura. Perché anche nell’enogastronomia la storia crea pezzi unici.

Share