Napoli, insegnante affetta da meningite: scatta la chemioprofilassi per i bambini delle classi

"Per i bambini con meno di 10 anni che hanno già fatto il vaccino esavalente consigliamo una quarta dose di vaccino haemophilus influenzae"

58

E’ in condizioni ancora preoccupanti l’insegnante di Napoli ricoverata in ospedale per una infezione di meningite. L’insegnante, informa l’ospedale per malattie infettive “Cotugno”, è ricoverata in reparto, e non in rianimazione.

L’Asl Napoli 1 ha disposto nella scuola dell’insegnante, la “Piscicelli”, scuola dell’infanzia ed elementare, la chemioprofilassi con somministrazione di antibiotici, come previsto dalle linee guida dell’Istituto superiore di Sanità, ma limitate ai “contatti stretti” dell’insegnante, cioè ai bambini delle classi da lei frequentati, ai colleghi ed al personale non docente impegnato nelle stesse classi.

“Per i bambini con meno di 10 anni – ha detto all’Ansa la dottoressa Rosanna Ortolani, responsabile del servizio epidemiologia e prevenzione della Asl Napoli 1 Centro – che hanno già fatto il vaccino esavalente consigliamo una quarta dose di vaccino haemophilus influenzae”.



Share