Da Agerola sarà possibile raggiungere Amalfi attraverso in funivia

“Si tratta di una svolta importante nel sistema dei trasporti del nostro comprensorio – afferma il sindaco Luca Mascolo – L’importante novità è di ieri mattina quando, insieme ai sindaci della costa d’Amalfi, sono stato ricevuto a Palazzo Santa Lucia dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, per la firma del protocollo d’intesa”

131

Da Agerola sarà possibile raggiungere la località di Amalfi attraverso una funivia. Si tratta di una importante rivoluzione nell’ambito dei trasporti dei monti Lattari e della costiera amalfitana. Se ne discute da anni (forse troppi) ma ieri è arrivata la conferma ufficiale da parte delle istituzioni. E’ stato firmato infatti il protocollo d’intesa tra Comune e Regione, riguardo il finanziamento di interventi per la mobilità in Costa d’Amalfi per circa 120 milioni di euro. Tra i progetti finanziati c’è, appunto, la funivia Agerola – Pogerola – Amalfi, per un importo complessivo di 29 milioni di euro, di cui 14,1 da risorse Fsc 14/20 (Fondo di sviluppo e coesione) e la restante parte sulla prossima programmazione dei fondi europei.

“Si tratta di una svolta importante nel sistema dei trasporti del nostro comprensorio – afferma il sindaco Luca Mascolo – L’importante novità è di ieri mattina quando, insieme ai sindaci della costa d’Amalfi, sono stato ricevuto a Palazzo Santa Lucia dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, per la firma del protocollo d’intesa”. Nel dettaglio, è prevista la progettazione e la realizzazione del collegamento funicolare tra Punta San Lazzaro (Agerola) e centro abitato di Amalfi, con parcheggio d’interscambio a monte e con fermata intermedia in località Pogerola (Amalfi). Si tratta di un’intesa per realizzare una “porta” mozzafiato, al fine di raggiungere le perle della costa. “In un momento come questo – fanno sapere dal Comune agerolese – creare mobilità alternativa e sostenibile serve a valorizzare l’arra, e la porta di Agerola può essere utilizzata per creare un collegamento di luce col mare”. D’altra parte la stessa Agerola si sente parte integrante della costiera, pur non avendo uno sbocco sull’acqua, mancanza che la funivia colmerebbe nelle strategie di sviluppo turistico dell’area.



Ma quello della funivia non è l’unico progetto finanziato nella riunione svoltasi ieri in Regione. Sempre per quanto riguarda l’area dei monti Lattari infatti, è stata finanziata anche la progettazione e l’esecuzione degli interventi di messa in sicurezza del tratto stradale dell’ex strada statale 366 dalla località Resicco a salire, per un valore di oltre 8 milioni di euro. Un risultato importante, che consentirà di ripristinare completamente un’arteria di vitale importanza per Agerola, Pimonte e gli altri comuni del comprensorio. A tal proposito, sono ancora in corso i lavori che prevedono l’installazione di nuovi pali di illuminazione pubblica lungo il tratto compreso tra Pimonte e Agerola.



Share