Coronavirus, la Curia di Napoli: “Astenersi dallo scambiarsi il segno della pace”

"Sarebbe opportuno nelle celebrazioni astenersi dallo scambiarsi il segno della pace, e distribuire la Comunione eucaristica sulla mano, secondo le norme liturgiche vigenti"

39

Coronavirus, la Curia di Napoli: “Astenersi dallo scambiarsi il segno della pace”. “Sarebbe opportuno nelle celebrazioni astenersi dallo scambiarsi il segno della pace, e distribuire la Comunione eucaristica sulla mano, secondo le norme liturgiche vigenti”. Dalla Curia Arcivescovile di Napoli “alcune indicazioni ispirate alla prudenza, avvertendo, con estrema serenità e senza alcun allarmismo, il dovere di una piena collaborazione con le competenti Autorità dello Stato e della Regione, per contenere il rischio epidemico, nella piena disponibilità a recepire le disposizioni emanate”.

Inoltre, sottolinea la Curia di Napoli, “è altresì opportuno assumere comportamenti rispettosi delle norme di igiene negli oratori, nelle mense, nei centri Caritas, nelle aule catechistiche e nelle assemblee parrocchiali, al solo scopo di ridurre un possibile smarrimento, che spingerebbe ad una preoccupazione eccessiva e immotivata”. La presa di posizione della Curia alla luce del fatto che “si susseguono, da più parti, al diffondersi del Coronavirus, richieste relative a linee comuni da adottare”.



Share