Il Napoli di Gattuso vince a Brescia e continua nella sua lotta per l’Europa. La squadra sembra ritrovata: al di là della Champions – praticamente oramai avventura parallela – in campionato gli azzurri sembrano in grado di mantenere almeno il posto in Europa League.

Gattuso si tiene comunque aperta la via breve – arrivare in Europa tramite la Coppa Italia, come ha fatto la Lazio l’anno scorso – ma il rendimento in campionato sta migliorando. E la classifica può ancora migliorare: la Roma, quinta a + 6 dai partenopei, a volte si spegne e non sembra in grado di avere continuità di risultati.

Calendario Napoli e ambizioni di Gattuso

La piazza napoletana ha archiviato quasi subito, ad inizio stagione, il sogno Scudetto. Chi volesse giocarsi il Napoli tra le quote della vincente del campionato di Serie A, troverebbe un’amara sorpresa: i  principali bookmaker come William Hill, esempio, nemmeno propongono più la squadra di Gattuso. Rimane favorita la Juventus (1.50), cresce tantissimo l’autorevolezza della Lazio (3.75), l’Inter rimane in scia (5.50). Del Napoli nemmeno l’ombra.

La squadra di Gattuso paga un avvio di stagione troppo balbettante, l’esonero di Ancelotti, una gestione societaria del gruppo che di fatto ha spaccato lo spogliatoio. Demme si è conquistato subito una maglia da titolare, di fatto diventando una pedina fondamentale.

Il calendario, destinato a cambiare causa coronavirus, a marzo dirà molto sulle reali ambizioni del Napoli: Insigne e compagni affronteranno prima il Torino e la SPAL, avversari decisamente abbordabili, per poi giocarsi l’Europa in una serie di scontri diretti a difficoltà crescente. Verona, Atalanta, Roma, tutto in un mese: il Napoli non può permettersi di sbagliare gli scontri diretti. Dopo il Genoa infine tocca al Milan: alla fine di questo ciclo terribile si capirà dove potrà veramente arrivare la squadra azzurra.

Lotta per l’Europa, attenzione al Milan

Il Milan è la concorrente diretta del Napoli: a pari merito in classifica, la squadra di Pioli è in netta ripresa, ha costruito intorno ad Ibrahimovic un collettivo di qualità. Capace ancora di passaggi a vuoto (come il pareggio contro la Fiorentina) il Diavolo è una rivale che, in comune col Napoli, aveva altre ambizioni e deve salvare la stagione.

La Roma di Fonseca è tornata alla vittoria dopo 3 sconfitte consecutive, che ne hanno compromesso forse definitivamente la corsa Champions. Il morale in casa giallorossa non è dei migliori, complice anche l’ottimo andamento degli acerrimi rivali della Lazio: approfittare delle ambizioni sfumate potrebbe essere l’arma in più del Napoli, che invece ha ripreso confidenza con la vittoria.

Attenzione al Verona di Juric: la stagione fino ad ora è stata favolosa, gli scaligeri sperano nel miracolo europeo e vogliono approfittare fino all’ultimo degli scivoloni delle big. Un solo punto separa l’Hellas dal Napoli: bisognerà guardarsi con attenzione da possibili sorpassi, specialmente visto il rendimento costante della squadra di Juric.

Share