stabia 2

È un match da prendere con le classiche molle quello tra Juve Stabia e Trapani, in programma sabato alle ore 15.00 al “Menti”. Infatti, per i gialloblù sarà importante tornare al successo pieno per scacciare i fantasmi della brutta sconfitta di Cittadella di sabato scorso.

I siciliani di mister Castori invece vorranno giocarsi chance residue per riagganciare l’ideale treno salvezza.

La classifica attuale recita Juve Stabia al tredicesimo posto con 32 punti, Trapani diciannovesimo con 20.

All’andata gli stabiesi sconfissero il Trapani in rimonta per 2-1 grazie ai gol di Canotto (79’) e Forte (88’) nella ripresa, entrambi su assist di Rossi, dopo il vantaggio iniziale dei granata con Taugourdeau (20’).

Il Trapani non centra il successo dal 18 gennaio scorso (2-1 contro Ascoli), avendo collezionato da allora tre sconfitte (con Cremonese, Salernitana e Cittadella) e due pareggi (con Lo Spezia in casa nell’ultimo turno contro il Venezia), mentre il suo ultimo successo esterno risale al 23 novembre 2019 a Livorno (2-1).

La Juve Stabia, a parte l’ultima trasferta infruttuosa a fronte di una opaca prestazione, ha collezionato una serie di risultati positivi che hanno fatto in modo che le vespe lasciassero le zone calde della graduatoria.

Per i campani si registrano ben quattro vittorie sulle ultime cinque gare disputate nel fortino del ‘Menti”.

Contro il Trapani sarà una gara importante in chiave salvezza, alla stessa stregua di quella del 7 aprile dello scorso anno, quando i gialloblù batterono i granata per 2-0 in uno stadio “Menti” sold-out, lanciandosi poi verso la storica promozione in serie B.

La squadra del Trapani ha subito qualche cambiamento rispetto a quella del girone di ritorno, come l’innesto di Biabiany, inoltre in attacco c’è da segnalare la presenza del pericoloso attaccante Pettinari, attuale bomber della compagina sicula con undici reti all’attivo.

Alla vigilia del match, dopo la rifinitura, l’allenatore degli stabiesi, Fabio Caserta, ha preso in esame vari temi della partita oltre che a fornire dettagli sul proprio team.

stabia Come avete preparato il match di domani dopo la sconfitta di Cittadella?   

“Abbiamo preparato la settimana come le altre, ogni partita fa storia a sè. Col Trapani dobbiamo dare tutto e metterci alle spalle la brutta prestazione dell’ultimo turno.

il Morale dopo il Cittadella? Una sconfitta fa sempre male, dobbiamo reagire immediatamente con i fatti. Con i siciliani sarà una partita difficile. Ci sarà da soffrire e ne siamo consapevoli”.

Nella  trasmissione televisiva “Juve Stabia live” il patron Manniello ha preconizzato mister Caserta e il ds Polito in serie A nei prossimi anni per le loro doti professionali. Cosa ne pensa l’allenatore delle vespe?

“Dobbiamo pensare al presente. Io, come stabiese d’adozione, penso solo a salvare la squadra gialloblù in questo campionato di serie B. Fanno chiaramente piacere le parole di patron Franco Manniello a cui sono molto legato”.

Qualche notizia sulla formazione che giocherà contro il Trapani, considerando che sarà una settimana all’insegna degli straordinari con turno infrasettimanale contro il Pordenone e poi domenica contro lo Spezia?

“Metterò in campo chi mi può dare il 100%. Non penso al turn over, bisogna affrontare un match alla volta. Non penso ai diversi diffidati che abbiamo in squadra.

Se dovesse capitare un’ammonizione per qualcuno di loro e quindi una squalifica, ci sarà un sostituto pronto per il prossimo turno”.

Coronavirus e impatto sul mondo del calcio, come vive la squadra questo particolare momento generale?

“Ne parliamo tra di noi, ma chiaramente si sa ancora poco. È normale che ci sia un po’ di paura,  ma dobbiamo continuare a vivere senza chiuderci in casa”.

La partita contro il Trapani evoca i bei ricordi dello scorso. Che partita sarà domani?

“Lo scorso anno la sfida col Trapani aveva un altro significato ed era decisiva. Domani sarà importante per noi e per loro per il prosieguo di stagione.

Noi non dobbiamo abbassare la guardia. Se abbassiamo l’attenzione, vengono fuori i nostri limiti come contro il Cittadella dove non abbiamo fatto una bella figura”.

Come stanno i calciatori gialloblù ? 

“Abbiamo ancora qualche acciaccato come Tonucci, Calvano, Mastalli. Dobbiamo dare loro tempo sufficiente senza forzare i tempi”.

banner stabia

Probabili formazioni

Contro il Trapani, che il tecnico Castori schiererà con il 3-5-2, la Juve Stabia dovrebbe propendere per il 4-3-1-2 con Provedel tra i pali, difesa con Vitiello, Fazio, Troest e Ricci, centrocampo con Addae, Calò e Mallamo, in attacco Bifulco dietro le punte Forte e Canotto.

Alternative possibili Germoni in difesa, Izco e Di Gennaro in mediana, Di Mariano e Rossi in attacco.

I diffidati in casa stabiese sono Fazio, Germoni, Tonucci, Addae, Mallamo e Forte.

Le prossime partite

Dopo la sfida contro il Trapani, la Juve Stabia giocherà martedì sera alle 21.00 a Udine contro il Pordenone e successivamente domenica 8 marzo alle ore 15 al “Menti” contro lo Spezia.

Domenico Ferraro