Coronavirus in Campania, le imprese perdono 20 milioni di euro al giorno

"La Regione si farà carico di sottoporre al Governo tutte le nostre richieste e ha deciso di convocare un tavolo tecnico con noi ogni 7 giorni per sostenere finanziariamente le nostre aziende in crisi"

Si è tenuto oggi pomeriggio un incontro in Regione Campania tra il Governatore Vincenzo De Luca, l’Assessore allo sviluppo e al Turismo Corrado Matera e le associazioni di categoria che rappresentano le imprese. Il tema: le misure finanziarie (e non) da adottare per contenere i dannosi effetti economici legati all’emergenza Coronavirus. Tra le associazioni ovviamente presente anche Confesercenti Campania, con il Presidente Vincenzo Schiavo in testa, tra le prime a chiedere ufficialmente lo “stato di crisi per il comparto Turismo, Commercio e Servizi” alla Regione, dato il momento. «È stato un vertice molto positivo – dichiara Vincenzo

Schiavo – perché sono state accolte le nostre istanze. La Regione si farà carico di sottoporre al Governo tutte le nostre richieste e ha deciso di convocare un tavolo tecnico con noi ogni 7 giorni per sostenere finanziariamente le nostre aziende in crisi. La filiera delle nostre attività del turismo, dei servizi (trasporti, ristorazioni, alberghi e agenzie di viaggio) e del commercio è in ginocchio: ogni giorno perdono incassi per oltre 20 milioni. In 15 giorni persi 250 milioni che non saranno più recuperati – spiega Vincenzo Schiavo- un danno enorme per la nostra economia causato dal blocco totale legato all’emergenza Covid-19».



L’incontro è stato produttivo e costruttivo. Da parte di Confesercenti e delle altre associazioni di categoria sono state espresse le necessità primarie. «Abbiamo chiesto – specifica il Presidente di Confesercenti Campania- per tutta la filiera Turistica la cassa integrazione per i lavoratori e per gli imprenditori autonomi; l’azzeramento delle tasse regionali e comunali per questo periodo; il sostegno bancario per la sospensione dei mutuo e leasing nel settore del turismo (ma anche hotel ristoranti, noleggiatori, etc); intervento sul caro fitto (per tutte le attività); sostegno economico per tutte le imprese e pubblicità positiva per garantire i turisti circa la sicurezza dei nostri luoghi turistici. Ci fa piacere che il Governatore – conclude Schiavo – abbia garantito il suo impegno a sostenere le nostre istanze dinanzi al Governo, in particolare sulla cassa integrazione e sul sostegno al credito, attendendo anche di coordinarsi con le altre regioni. Fondamentale intervenire con tempestività, importante anche rilanciare l’immagine dell’Italia e della Campania: non siamo affatto un Paese di avvelenati, stiamo contenendo il virus».



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCoronavirus in Campania: 20 posti letto per decongestionare gli ospedali lombardi
SuccessivoCoronavirus in Campania, altri 6 tamponi positivi: si sale a 30 contagiati
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.