pordenone

Brutta sconfitta della Juve Stabia contro il Pordenone alla Dacia Arena di Udine nel turno infrasettimale della serie BKT.

Il punteggio finale di 2-1 premia la compagine di Tesser, brava a sfruttare le amnesie difensive degli stabiesi.

Nonostante un maggior possesso palla (55% contro 45%) i campani hanno pagato dazio nel finale quando sono stati puniti dal gol di Strizzolo, match winner dei ramarri.

pordenone 1

I gialloblù avevano recuperato lo svantaggio iniziale (rete di Gavazzi) grazie ad un rigore, assegnato dall’arbitro per fallo su Canotto, realizzato da Di Mariano.

Grazie a questo successo il Pordenone si lancia nelle zone nobili della classifica, mentre la Juve Stabia resta pericolosamente impelagata ai margini della zona play out.

La Juve Stabia ha probabilmente risentito dell’assenza del bomber Forte, out per squalifica. Inoltre il turnover in attacco, proposto da Caserta, con l’impiego di Melara e Rossi nell’undici iniziale non ha sortito gli effetti sperati.

Domenica prossima la Juve Stabia sfiderà al Menti il forte Spezia ma dovrà fare a meno di Tonucci, Mallamo, Germoni e Addae che saranno squalificati per l’ammonizione ricevuta in questo match.

La partita

Il Pordenone si schiera con il 4-3-1-2 con Strizzolo e Bocalon davanti, con Gavazzi libero di agire tra le linee. In difesa out l’esperto Camporese per squalifica.

La Juve Stabia propende sul 4-3-3, mister Caserta mischia le carte e lancia in campo dal primo minuto Melara e Rossi. Conferma per Di Mariano sulla fascia nonché di Tonucci e Ricci in difesa. Assente per squalifica il bomber stabiese Forte.

Il Pordenone parte bene ad inizio gara ma la Juve Stabia regge bene senza sofferenza. I campani puntano sulle ripartenza sulle corsie esterne grazie alle incursioni di Melara.

Nei primi minuti Calò e Mallamo vengono ammoniti nei primi minuti di gioco.

stabia2

La partita si svolge molto a centrocampo con le squadre che si producono in varie schermaglie senza creare grosse occasioni da gol.

Le azioni delle vespe partono tutte da Calò che cerca suggerimenti per gli avanti gialloblù, mentre il Pordenone gioca a fiammate.

La Juve Stabia ci prova con Calò (31′): il suo tiro dalla distanza viene neutralizzato dal portiere. Alla prima vera occasioni per i locali, passa il Pordenone al 32′ con Gavazzi, che con una incornata su cross da sinistra, da parte di Gasbarro, trafigge Provedel.

provedel

Il gol mette le ali ai neroverdi di casa che continuano a spingere con manovre offensive.

La Juve Stabia resta viva, cercando sempre sbocchi sulle fasce con i locali che riescono a sventare gli attacchi non tanto precisi.

La punta stabiese Rossi cerca di trovare spazi in attacco senza però successo. Al 43′ la punta gialloblù ha una occasione propizia su cross da destra ma il suo marcatore riesce a salvare.

Il primo tempo termina con il Pordenone in vantaggio, bravo a capitalizzare l’unica occasione avuta.

La Juve Stabia non riesce a pungere efficacemente  in avanti, anche se riesce comunque a proporsi con un maggior possesso palla, trovando però difficoltà nella finalizzazione (solo un tiro nello specchio della porta degli avversari).

Ad inizio ripresa la partita si fa nervosa, Tonucci si fa ammonire per fermare l’attaccante Bocalon.

La Juve Stabia cerca di sfruttare le occasioni da calcio d’angolo, Troest (51′) si spinge in attacco ma la conclusione va fuori.

Mister Caserta cerca di stringere i tempi e al 55′ inserisce Canotto al posto di Melara per vivacizzare la manovra d’attacco.

Il Pordenone tiene alta la guardia e ci prova con Ciurria al 57′ con una insidiosa conclusione di sinistro in attacco. I locali si ripetono con Gavazzi (63′).

Ancora un cambio in attacco per i gialloblù, fuori Rossi dentro Bifulco. Al 73′ Canotto se ne va in area del Pordenone e Gasbarro lo atterra: è rigore per le vespe con Di Mariano che fa centro per l’1-1.

pordenone

Il Pordenone prova l’assalto finale, Provedel salva su Ciurria al 78′, ma poi deve capitolare al 83′, infatti Strizzolo di testa da angolo di Burrai realizza il 2-1.

La Juve Stabia cerca il tutto per tutto nei minuti finali ma le vespe devono arrendersi. Il Pordenone vince per 2-1.

Tabellino

Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio 6; Almici 6 Barison 6 Bassoli 6.5 Gasbarro 6; Misuraca 6 Burrai 7 Pobega 6; Gavazzi 7 (86′ Mazzocco sv); Strizzolo 7 Bocalon 6 (56′ Ciurria 7). All.:Tesser 7.

Juve  Stabia (4-3-3): Provedel 6; Vitiello 5.5 Tonucci 5 Troest 5 Ricci 5.5; Addae 6 Calò 6 Mallamo 5.5 (82′ Germoni sv); Melara 5 (56′ Canotto 6.5) Rossi 5 (64′ Bifulco 5.5) Di Mariano 6.5. All.: Caserta 5.

Arbitro: Illuzzi di Molfetta 6.

Guardalinee: Marchi – Lombardo.

Marcatori: 32′ Gavazzi  (P), 74′ Di Mariano (rig.JS), 83′ Strizzolo (P).

Ammoniti: Calò  (JS ), Mallamo (JS), Burrai (P), Tonucci  (JS), Gavazzi (P), Addae (JS), Germoni (JS).

Note: spettatori circa 1000. Angoli 6-7. Recupero, 1′ pt, 5′ st.

Domenico Ferraro