A causa della pandemia da coronavirus l’Italia è zona rossa, ma i cittadini di Castellammare di Stabia non si demoralizzano. Flashmob nel comune. L’hashtag? #Andràtuttobene! La parola d’ordine? Fare rumore, proprio sulle note di Diodato!
Esaudendo la richiesta di tantissimi cittadini, il sindaco Gaetano Cimmino ha dato appuntamento online a tutta la città per oggi sabato 14 marzo alle ore 18 per l’evento. Questo, in diretta streaming sul profilo dell’Ente Comunale, è partito con l’apposizione di uno striscione sulla facciata di Palazzo Farnese, sede del Comune ed è proseguito dai balconi e dalle finestre di tutta la città delle acque.
Tutta la città, dopo l’apertura sulle note dell’Inno di Mameli, ha intonato la canzone “Fai rumore” di Diodato, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo. Un rumore che suggerisce speranza, amore, pazienza. Anziani, adulti, ragazzi, bambini hanno sventolato cartelloni con sopra colorati arcobaleni e slogan positivi come “Andrà tutto bene” e “Io resto a casa”. Ondeggiata anche la bandiera tricolore, perchè oggi più che mai si è sentita non solo la stabiesità, bensì il senso di appartenenza alla propria Italia. Castellammare si stringe in un sonoro abbraccio virtuale, il quale attende di diventare reale.
“Facciamo rumore nelle nostre case e facciamo sentire a tutto il Paese la voce di chi non si arrende, di chi è pronto a lottare contro il virus che sta imperversando in Italia”, esordisce emozionato il sindaco Cimmino. “È stata una ventata d’aria fresca!” esulta un cittadino, nel senso letterale della parole. “È una bella iniziativa, perché nonostante questo periodo difficile ci siamo rallegrati”, “Dopo giornate monotone ci siamo divertiti e ci siamo ritrovati”, “Questa canzone ci ha unito per combattere questa situazione”, aggiungono gli altri stabiesi.
Share