Come era inevitabile che fosse, l’effetto Coronavirus ha travolto anche il calcio: con il campionato di Serie A bloccato fino a data da destinarsi e la Champions League che, seppur con colpevole ritardo, ne ha seguito le orme, le squadre sono rinchiuse in casa come tutti gli italiani e attendono sviluppi.

I giocatori si allenano comunque, ma sui terrazzi, nei giardini privati e chi, come il Capitano Insigne ha documentato ieri su Instagram, anche in casa con l’aiuto della mobilia (nel caso specifico una sedia della sala da pranzo). Come spesso succede, lo stop ha lasciato spazio alle voci di calciomercato, che – nonostante la situazione – non si ferma davvero mai.

La Gazzetta racconta di un Giuntoli molto attivo, pronto a regalare un attaccante di peso a Gattuso. Rinnovo di Milik permettendo, ovviamente. Dalle sorti del bomber polacco sembra dipendano quelle di Lorenzo Jesús Morón García, 26enne centravanti del Betis Siviglia, o quelle di Luka Jovic, 22enne attaccante del Real Madrid. Ci sarà tempo per parlarne, ora la priorità è capire quando possano ripartire le competizioni. Anche perché il Napoli è in corsa ancora su tutti e tre i fronti, dunque particolarmente interessato alle ipotesi di calendario.

Ieri il presidente della FIGC Gravina è intervenuto a Sportmediaset XXL per ribadire che la federazione chiederà di “Soprassedere sulla disputa dell’Europeo” in modo da consentire di chiudere i tornei in sospeso entro il 30 giugno “Poi vedremo se sarà necessario sforare, anche perché ci saranno da inserire Champions League ed Europa League”.

Napoli a porte aperteOltre che la Coppa Italia, aggiungiamo noi. In ogni caso, la posizione del numero 1 della FIGC è chiara: “E’ più giusto dare una definizione ai tanti investimenti e sacrifici delle nostre società”. Musica per le orecchie dei nostri presidenti. Il Napoli ripartirà dall’ultima vittoria casalinga contro il Torino e cercherà di capire come si incastreranno i recuperi della semifinale di Coppa Italia contro l’Inter (0-1 per gli Azzurri all’andata), il ritorno degli Ottavi di Champions contro il Barcellona al Camp Nou (al San Paolo era terminata 1-1), nonché la ripresa della Serie A, teoricamente in casa contro la Spal ultima in classifica.

Nel frattempo, gli ultimi risultati positivi hanno riacceso l’entusiasmo in tutto l’ambiente: prima della pausa forzata, infatti, il Napoli veniva da cinque risultati utili consecutivi. Anzi, da ben quattro vittorie nelle ultime cinque partite giocate, con la gara contro il Barcellona unico “intoppo” (se così possiamo chiamarlo) in una serie decisamente positiva che includeva la vittoria di San Siro in Coppa Italia contro l’Inter, quella di Cagliari e Brescia in campionato, e quella casalinga contro il Torino di cui abbiamo già parlato.

Statistiche da tenere a mente per gli appassionati del settore quando i bookmakers torneranno a quotare gli eventi. Inoltre, attenzione anche ai bonus di benvenuto che verranno probabilmente elargiti dagli allibratori come Snai, quando i campionati riprenderanno finalmente il loro corso. Le info aggiornate sul book più noto d’Italia saranno disponibili su https://www.wincomparator.com/it-it/siti-scommesse/snai/bonus/.

Intanto i tifosi si scaldano cantando a squarciagola “Un giorno all’improvviso” dalle finestre di tutta la città. L’iniziativa della società ha riscosso grandissimo successo e il risultato sabato scorso è stato letteralmente da brividi. Nella speranza di sentir risuonare quelle stesse note al San Paolo e in tutti gli stadi d’Italia e d’Europa il più presto possibile…

Share