In uno dei suoi ultimi messaggi dice di essere “orgoglioso del sostegno e dell’affetto ricevuto dai Club Napoli nel Mondo“. E sostiene con forza di dover essere “uniti da un obiettivo comune: la nostra salute”.

Paolo Ascierto ringrazia poi “la ricerca” ed il “lavoro instancabile di migliaia di medici e infermieri in tutto il paese”, e conclude scrivendo: “stiamo combattendo e possiamo vincere! Voi restate a casa, insieme ce la faremo! Vi voglio bene!”.

Ricordiamo che l’AIFA (l’Agenzia italiana del famaco) ha autorizzato lo studio TOCIVID-19, che valuterà l’efficacia e la sicurezza del Tocilizumab nel trattamento della polmonite in corso di COVID-19,

Il messaggio del dott. Acierto arriva dopo il comunicato di solidarietà dei “Club Napoli nel Mondo”.

napoli nel mondo

Comunicato ufficiale Club Napoli nel Mondo

In questi giorni di grande sconforto per la grave emergenza in corso determinata dal Coronavirus (Covid -19), abbiamo assistito ad un “processo” mediatico nei confronti della medicina Campana (e, in particolare modo, verso il Dott. Paolo Ascierto) dinanzi al quale non possiamo tacere.

Nel dettaglio, ci riferiamo alla trasmissione di “Carta Bianca “su Rai 2 andata in onda il 17 marzo ed al programma satirico “Striscia la Notizia” del 18 marzo u.s..

Il Prof. Massimo Galli, nel corso del confronto televisivo sulla Rai con il Dott. Ascierto, ha adottato espressioni inadeguate (“non esageriamo in provincialismi di varia natura”), oltre che spiacevoli (“non facciamoci riconoscere”) e che insinuano dubbi in ordine ai quali nessuno ha fatto domande.

Ci atteniamo all’espressione utilizzata dal Prof. Galli allorquando ha dichiarato che “il farmaco (il Tocilizumab) è stato utilizzato da altre Unità Operative”.

Le domande, come direbbe qualcuno, dinanzi all’affermazione del Prof. Galli, sorgono spontanee: quali sono le unità operative che – prima del “Pascale” e del “Cotugno” – hanno sperimentato l’utilizzo di questo medicinale? quali sono i risultati? a quando risale il primo utilizzo? e perché, se tutto ciò fosse vero, tale lavoro non è stato condiviso con la comunità scientifica nazionale e con il Ministero della Salute ed ancora, dulcis in fundo, perché non è stato avviato l’iter per la sperimentazione AIFA?

A queste domande chiediamo risposte precise.

Non abbiamo l’ardire, non avendo le necessarie competenze, di entrare nell’aspetto squisitamente tecnico, ma abbiamo la capacità di ascoltare e capire ciò che viene detto in questi giorni.



Ed allora, andando a ritroso nel tempo, invitiamo ad ascoltare l’intervista al Dott. Ascierto del 10 marzo u.s. rilasciata a “Fanpage” (di cui, di seguito, si riporta uno stralcio) nel corso della quale il Professionista Campano non ha mai detto che l’utilizzo del farmaco Tocilizumab per “combattere” il coronavirus è stata una “scoperta” – meno che mai – “personale”:
“…abbiamo chiesto ai nostri amici cinesi – perché da tempo c’è una collaborazione in corso Italia/Cina con il Pascale – e questi Colleghi, in particolare il dott. Ming, ci hanno detto che loro avevano già trattato 21 pazienti … i cinesi sostengono addirittura che se dato in maniera precoce può evitare che si vada in terapia intensiva”.

Gradiremmo che queste parole fossero ascoltate dal Prof. Galli auspicando possa rivedere le espressioni innanzi riportare, così come vorremo che le parole dell’Illustre Medico Campano fossero intese dall’ideatore del video, andato in onda il 18.3.20 nel corso della trasmissione “Striscia la Notizia”, nell’ambito del quale il Dott. Ascierto è stato accusato di aver “copiato”, di aver fatto una “figuraccia” (questo il titolo del video presente sul sito ufficiale della trasmissione).

Noi non ci stiamo, non lo sopportiamo e chiediamo, con veemenza, le scuse e la rettifica di dette esternazioni.
Concludiamo con una elegante espressione del Dott. Ascierto che condividiamo in un momento in cui, più che mai, conta l’unità:
“NON È IMPORTANTE IL PRIMATO”

Manifestiamo la nostra solidarietà all’Italia intera ed a tutti gli ammalati nonché il nostro profondo apprezzamento per l’opera svolta dagli operatori sanitari del Paese e dalle forze dell’ordine, invitando TUTTI A RESTARE A CASA (!) ed a rispettare scrupolosamente le indicazioni delle Autorità competenti. #andràtuttobene #unitisivince #iorestoacasa

Club Napoli Santa Maria Capua Vetere “Azzurra”, Club Napoli “Marek Hamsik” Battipaglia, Club Napoli Sessa Aurunca, Club Napoli Cava de’ Tirreni, Napoli Club Cercola Partenopea, Club Napoli Rio De Janeiro “Careca – Alemao – Allan”, Club Napoli Udine, Club Napoli Città di Castello
Club Napoli Novara Partenopea, Napoli Club Belluno, Napoli Club Brescia “1926”, Napoli Club Taranto, Club Napoli Briganti, Club Napoli Castelli Romani, Napoli Club Rionero in Vulture, Club Napoli Monaco di Baviera
Club Napoli Marina di Camerota Napoli Club Pisa “NCP 14”, Club Napoli Mercato San Severino, Club Napoli Castel San Giorgio, Club Napoli Nocera Superiore, Club Napoli Eboli, Club Napoli Cagliari, Club Napoli Castrovillari,
Napoli Club Genova, Club Napoli “Due Sicilie”, Napoli Club Padova “Ricomincio da tre”, Club Napoli Berlino, Napoli Club Birmingham, Napoli Club Vitorchiano, Napoli Club Pinerolo, Club Napoli Striano, Club Napoli Orta di Atella, Club Napoli Marigliano

Andrea Ippolito

Share