Dopo il decesso del 69enne avvenuto all’ospedale San Leonardo, le notizie spiacevoli non si placano per il comune di Castellammare di Stabia. Un altro cittadino stabiese positivo al coronavirus (Covid-19). A comunicarlo è la Protezione Civile della Regione Campania. Inizia nel peggiore dei modi un’altra settimana di lotta per contrastare la diffusione della pandemia.
Il paziente è un 50enne al momento ricoverato a Boscotrecase, divenuto centro di riferimento per il Covid-19, e correlato ad uno dei pazienti già contagiati a Castellammare di Stabia. Il suo nucleo familiare è stato posto in isolamento domiciliare obbligatorio.
Eseguendo un resoconto, dall’inizio dell’emergenza, sono 7 le persone di Castellammare contagiate dal coronavirus: 4 sono attualmente positive, 2 sono purtroppo decedute, una è guarita grazie alle cure sperimentali, 88 sono i cittadini a cui è stato imposto l’isolamento domiciliare in quanto venute a contatto con pazienti positivi o casi sospetti in attesa dell’esito del tampone.
Inoltre, scatta la quarantena obbligatoria per chi si appresta a rientrare o è rientrato in città nelle ultime due settimane. Lo sancisce l’ordinanza regionale n°20 del 22 marzo. In particolare, per tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, che faranno ingresso in regione Campania o vi abbiano fatto ingresso negli ultimi 14 giorni per rientrare nel territorio regionale, è fatto obbligo: di comunicare tale circostanza al Comune e al proprio medico di medicina generale, di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo, di osservare il divieto di spostamenti e viaggi e di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza. In caso di comparsa di sintomi, bisogna avvertire con celerità il medico di base.
Proseguono i momenti duri per la città delle acque, una situazione di timore ed ansia per tutti i cittadini. Il primo cittadino Gaetano Cimmino richiama all’ordine e rincuora i suoi concittadini.
“A tutti gli stabiesi chiedo ancora disciplina e senso di responsabilità: restate a casa, evitate contatti sociali, affrontiamo insieme questa lotta collettiva. Insieme vinceremo questa sfida”. E per i concittadini colpiti dal virus: “auguro di guarire in fretta e di superare presto questo momento difficile”.
Emanuela Francini 
Share