Ha lasciato oggi il reparto di malattie Infettive ed Urgenze Infettivologiche del Cotugno, diretto dal dottor Roberto Parrella, la prima paziente trattata a Napoli con Tocilizumab. E’ tornata a casa, è una donna di 59 anni ricoverata da inizio mese e trattata il 13 marzo con il protocollo sperimentale del professor Ascierto, l’oncologo del Pascale.

Trattata con il farmaco anti-artrite reumatoide, le sue condizioni sono subito migliorate.



Soddisfazione espressa da Paolo Ascierto, che nonostante il cauto ottimismo, insieme a Vincenzo Montesarchio, direttore generale del Monaldi: «È un ulteriore segnale di attività del farmaco… Ottimi segnali vengono dagli altri pazienti trattati»

Intanto due giorni fa altri quattro pazienti trattati con il Tocilizumab erano stati estubati. I quattro erano tutti in terapia intensiva covid19 al Monaldi e avevano reagito molto bene al farmaco, migliorando nettamente in pochi giorni. Di essi, un 27enne era in terapia intensiva per polmonite aggravata dall’asma, trattato con il farmaco sperimentale il 18 marzo era passato solo in ventilazione assistita. Con il giovane in ventilazione assistita anche gli atri tre uomini di 51, 56 e 57 anni.


Share