Si mantiene stabile il numero dei contagi in Campania. L’ultimo conteggio del 25 marzo porta come risultato ben 110 nuovi contagiati su 1309 tamponi eseguiti.

Il bollettino dell’Unità di Crisi arriva poco prima dell’annuncio della nuova quarantena decisa dal presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, proroga che terrà tutti i cittadini campani in casa sin dopo Pasqua, pasquetta compresa. La speranza resta sempre che una volta raggiunta la data del 14 aprile, i numeri di contagi, tamponi, contagiati e decessi si trasformi in maniera radicale puntando allo zero assoluto.



Intanto il computo complessivo della giornata di questo quarto mercoledì di marzo resta preoccupante. Nel dettaglio questi i numeri stando alla comunicazione ufficiale dell’Unità di Crisi della Regione Campania:
Al Cotugno di Napoli sono stati esaminati 234 tamponi, 21 quelli positivi; 15 positivi sui 101 tamponi esaminati al Ruggi di Salerno.

Presso l’ospedale San Paolo, sempre a Napoli, sono stati esaminati 40 tamponi, 8 di essi sono risultati positivi; ancora a Napoli, presso la Federico II, sono stati esaminati 20 tamponi di cui 5 positivi.




Al Sant’Anna di Caserta, 116 tamponi esaminati, sono risultati positivi 9 di essi. L’ospedale Moscati di Avellino ha esaminato 121 tamponi di cui 9 positivi.

Pertanto, con i numeri delle sessioni del pomeriggio-sera sono stati esaminati 632 tamponi di cui 67 positivi. La somma porta appunto a 110 nuovi positivi al virus per 1309 tamponi esaminati. In percentuale poco più dell’8% dei tamponi verificati è risultato positivo al Covid-17. Ad oggi il totale dei tamponi effettuati nel corso di questa emergenza sono 8667.



Share