Jorit omaggia anche il dottore, oncologo e ricercatore del Pascale di Napoli, Paolo Ascierto.

Numerosi gruppi e associazioni si sono espressi in suo appoggio nelle scorse giornate, tra questi anche il Calcio con i “Club Napoli nel Mondo” che condividono la stessa frase del Dottore del Pascale:

“Non é importante il primato”

Al momento la sua intuizione è stata portata avanti di concerto con altri medici ed unità operative italiane, come egli stesso dice: “il lavoro di brainstorming fatto con il dr Franco Buonaguro e le giovani oncologhe Claudia Trojaniello e Maria Grazia Vitale, la discussione ‘cruciale’ fatta con il dr Ming, la professionalità dei dr Montesarchio, Punzi, Parrella, Fraganza e Atripaldi dell’Ospedale dei Colli, il supporto dei nostri Direttori Generali Bianchi e Di Mauro e del nostro Direttore Scientifico Dr Botti”.

Jorit pubblica ieri la sua opera in una delle stories di instagram e scrive:

“Difendiamo il nostro servizio sanitario”

Per Tocilizumab infatti, è stato APPROVATO LO STUDIO (TOCIVID19) dall’AIFA, ed oggi è sempre più richiesto da altri ospedali.

Come scrive l’AIFA: “Lo studio è promosso dall’Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Napoli con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e l’IRCCS di Reggio Emilia, e con la Commissione Tecnico Scientifica di AIFA, ed è frutto di una stretta collaborazione tra diverse istituzioni pubbliche per valutare l’impatto di questo farmaco (approvato per l’artrite reumatodie)”.



Due i gruppi di studio:

1) Per il primo gruppo (studio di fase 2) , dove si verificherà una ipotesi della mortalità ad un mese, saranno trattati 330 pazienti ricoverati per polmonite da COVID19, che mostrino i primi segni di insufficienza respiratoria o che siano stati intubati entro le ultime 24 ore.

2) Per il secondo gruppo (raccolta dati o studio osservazionale) si includeranno i pazienti già intubati da oltre 24 ore ed i pazienti che sono già stati trattati prima della registrazione, sia intubati che non intubati.



Il NUMERO DI QUESTI PAZIENTI non è definito a priori poiché la numerosità deriverà dalla valutazione dei risultati della fase 2 e dall’andamento della #pandemia.

L’obiettivo è quelli di MIGLIORARE le MODALITÀ di GESTIONE dell’EMERGENZA.

Andrea Ippolito

 

Share