Coronavirus, Massa di Somma: i consiglieri di minoranza chiedono un fondo di solidarietà e vi destinano i propri gettoni di presenza

I consiglieri comunali massesi Salvatore Esposito, Fortuna Esposito e Vincenzo Boccarusso hanno chiesto in queste ore agli uffici comunali di istituire uno specifico fondo di solidarietà per dare un aiuto economico concreto alle famiglie massesi più colpite dalla crisi Coronavirus

68

Un piccolo contributo per la loro comunità e per i cittadini massesi che vivono con ancor maggiore difficoltà l’emergenza Coronavirus a causa di condizioni economiche e sociali critiche.

I consiglieri comunali massesi Salvatore Esposito, Fortuna Esposito e Vincenzo Boccarusso hanno chiesto in queste ore agli uffici comunali di istituire uno specifico fondo di solidarietà per dare un aiuto economico concreto alle famiglie massesi più colpite dalla crisi Coronavirus e hanno richiesto di procedere a destinare i loro gettoni di presenza per l’anno 2019 e quanto maturato nel 2020 per tale scopo.




“Sin dai primi giorni dell’emergenza – dichiarano i tre consiglieri comunali massesi – abbiamo dato al sindaco Madonna massima disponibilità a collaborare in qualsiasi modo e con qualsiasi risorsa. In momenti difficili come questi la legittima contrapposizione maggioranza ed opposizione non deve esistere e per quello che le funzioni di rappresentanza ci permettono di fare lo facciamo e continueremo a farlo. Chiediamo agli uffici comunali competenti l’istituzione di un fondo comunale destinato solo per l’emergenza e finalizzato a dare un aiuto concreto alle famiglie massesi che davvero ne hanno bisogno, chiediamo anche all’essessore alle politiche sociali Veronica Pasqua di verificare questa possibilità. Per il momento – continuano i consiglieri massesi di minoranza – abbiamo chiesto all’ente di destinare i nostri gettoni di presenza di tutto l’anno 2019 e dei primi mesi del 2020 per tale finalità e siamo pronti a collaborare con l’amministrazione comunale impegnando, se necessario, anche altre risorse personali. Solo uniti ne usciamo e siamo sicuri che a quanto già fatto in queste ore, anche nelle prossime tutti i consiglieri comunali massesi, il sindaco e gli assessori, sapranno dare il loro contributo, anche economico, al fine di aiutare concretamente i tanti massesi in difficoltà”.



Share