“Chi sbaglia paga”, così il sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino per i cittadini che non si attengono alle ordinanze. Scattate multe di ben 400 euro per 5 cittadini – denunciati dalla Polizia Municipale – che stamattina circolavano senza valida motivazione.

A questa va ad aggiungersi l’obbligo di quarantena per 14 giorni. Multe salatissime, sconti per nessuno, non si chiede un occhio: la vista è sbarrata per garantire la sicurezza della cittadinanza. Il comportamento sbagliato di un singolo può costare la salute di troppi concittadini.


Nelle prime ore di questa mattina, gli agenti di polizia hanno inoltre verificato 504 persone munite di autocertificazione. “Tanti controlli equivalgono anche a tanta gente in giro. Non occorre attendere il sabato per fare la spesa, non bisogna accalcarsi fuori ai negozi nelle stesse ore”, spiega esausto Cimmino.

“Bisogna restare a casa il più possibile e uscire soltanto se è strettamente necessario, per un tempo brevissimo. Dobbiamo remare uniti, tutti insieme, per vincere questa sfida”, continua a ripetere fino allo sfinimento il primo cittadino di Castellammare.



L’invito a restare nelle proprie abitazioni vale fortemente in questi ultimi giorni, dato che secondo le statistiche illustrate dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca il picco di contagi è previsto tra poco più di una settimana.

Emanuela Francini

Share