Arkadiusz Milik e il Napoli sono sempre più distanti. Il contratto dell’attaccante scade nel 2021 e le parti sono ben lontane dal trovare un accordo per prolungarlo. Il polacco chiede il raddoppio dello stipendio (da 2,5 a 5 milioni a stagione) mentre la società propende per un aumento dell’ingaggio non così elevato. Quindi per non rischiare di veder partire il centravanti a costo zero nell’estate del prossimo anno, è quasi certo che il divorzio arriverà il prossimo luglio.

Nelle scorse settimane si erano fatti i nomi di Inter e Milan come possibili destinazioni future per Milik. I rossoneri in particolare avrebbero messo sul piatto della bilancia, oltre al contante, come contropartita tecnica Calhanoglu. Ora però spunta un’altra squadra interessata al capocannoniere delle ultime due stagioni azzurre: l’Atletico Madrid. Simeone per arrivare a Milik sarebbe pronto a cedere al Napoli Diego Costa o Santiago Arias, entrambi profili ricercati dal Napoli nella scorsa stagione.

Per sostituire il numero 99, Giuntoli è alla ricerca di una punta che possa garantire una buona quantità di gol. Oltre ai soliti nomi (Belotti e Jovic su tutti), l’ultima idea sarebbe Sardar Azmoun dello Zenit San Pietroburgo. Il venticinquenne iraniano (10 gol finora nel campionato russo) ha una valutazione di 20 milioni e potrebbe essere proprio lui il prospetto prescelto dal direttore sportivo azzurro.

Salvatore Emmanuele Palumbo

Share