Dalla pagina social il primo cittadino stabiese ha comunicato il report della mattinata. Il dato che salta agli occhi sono i 21 contagiati.

Cimmino scrive che l’Asl e la Protezione Civile della Regione Campania hanno comunicato che altri due cittadini stabiesi sono positivi al coronavirus (Covid-19): si tratta di un’infermiera di 46 anni e di un 70enne, entrambi sottoposti nei giorni scorsi al tampone, il cui esito nelle ultime ore è risultato positivo. I due pazienti sono in isolamento domiciliare insieme ai rispettivi nuclei familiari e ad entrambi va il mio in bocca al lupo per una pronta guarigione. Dei ventuno contagiati da Covid-19, 16 sono tuttora positivi, 3 sono deceduti.



Nel post del sindaco Cimmino anche qualche buona notizia: “Accolgo con gioia la notizia che, dopo la maestra della scuola di Torre del Greco, un altro paziente ricoverato in ospedale è perfettamente guarito. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i medici e gli operatori sanitari che hanno contribuito a questo risultato e che stanno lavorando in prima linea in questa battaglia, senza sosta, mettendo a rischio anche la propria salute per salvare le vite umane”.

Restano 138, inoltre, i cittadini in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva, identificabili come casi sospetti oppure come persone venute a contatto con pazienti positivi o con altri casi sospetti in attesa dell’esito del tampone.


Continuano intanto i controlli delle forze dell’ordine per l’opera di prevenzione anticontagio. Nella serata di ieri, intanto, i carabinieri della stazione di Castellammare sono intervenuti in un’abitazione del quartiere Ponte Persica nlla quale era in corso una festa di compleanno di una 16enne, celebrata insieme ad altri 7 familiari in violazione delle disposizioni normative anticontagio. Le persone identificate sono state sanzionate amministrativamente e segnalate all’Asl.

Anche su questo argomento il sindaco è intervenuto ringraziando le forze dell’ordine  per il grande lavoro che stanno svolgendo per la tutela della salute pubblica e il controllo del territorio. “I furbetti non la passeranno liscia – conclude Cimmino – continueremo ad essere intransigenti e non faremo sconti a nessuno. In questa fase sono necessarie misure sempre più drastiche. I sacrifici di oggi ci consentiranno di uscire prima di casa e di vincere presto questa sfida”.

Emanuela Francini

 

Share