In assenza del calcio giocato sul campo, considerata l’emergenza coronavirus che ha stoppato l’attività agonistica, la Lega calcio serie B lancerà il campionato eSports, una iniziativa a cui anche la Juve Stabia parteciperà.

La Juve Stabia dunque prenderà parte al campionato Serie B e-Sports che vedrà la luce domenica 5 aprile, quando verrà sorteggiato il calendario. La società ha scelto di aderire ad una iniziativa fortemente voluta dalla Lega di B e lo ha fatto in grande stile.



A seguire il comunicato della S.S. Juve Stabia con le dichiarazioni del presidente del sodalizio gialloblù, Andrea Langella, attraverso cui la società spiega le motivazioni della partecipazione al torneo.

Si rivela anche il nome del “player” che rappresenterà la Juve Stabia nelle partite “virtuali” in modalità PES, divenute molto seguite e popolari negli ultimi anni, specialmente tra il pubblico più giovane.

Dichiarazioni del Presidente Langella

“Abbiamo colto questa opportunità per diverse ragioni. Ovviamente, in un momento così particolare gli e-Sports hanno una valenza importante perché possono aiutare, seppur in maniera virtuale, a mantenere vivo il sostegno per la propria squadra del cuore, ma soprattutto in prospettiva questo tipo di attività potrebbero fidelizzare ai nostri colori un pubblico giovane che oggi si sta allontanando dagli stadi e del quale sentiamo di avere invece crescente bisogno”.

A rappresentare la Juve Stabia sarà il “Pro Player” Maurizio Sarcina del Team Revolution, con il quale la società ha sottoscritto un contratto di collaborazione.



Sarcina è uno degli uomini di punta di questa prestigiosa compagine: professionista da tre anni, è tra i migliori 16 specialisti in Italia essendosi qualificato diverse volte per le finali nazionali di PESleague. Appassionato anche di calcio giocato, milita in Promozione.

La Juve Stabia confida in lui per ben figurare in questo particolare campionato, che sarà possibile seguire comodamente da casa per tutti gli appassionati del genere.

“Sempre in tema di e-Sports sono in cantiere altre iniziative che coinvolgeranno i calciatori delle squadre di B – conclude il presidente Langella – e noi ci faremo trovare pronti per recitare un ruolo importante anche in questo tipo di competizioni che, come detto, possono avvicinare al nostro club i tifosi del futuro”.

Domenico Ferraro




Share