Ancora allarme per un’altra casa di cura in provincia di Napoli, fortunatamente rientrato.

A seguito di sintomi riconducibili al Covid-19, un operatore socio sanitario della casa di riposo Padre Dehon di S. Antonio Abate, ai confini con Angri, era stato sottoposto al tampone che aveva dato esito positivo.  Immediato l’intervento dell’ Asl Napoli3Sud. I Dirigenti dell’Asl, il direttore Gennaro Sosto, e il direttore sanitario Gaetano D’Onofrio nonché il direttore amministrativo Giuseppe Esposito si sono attivati con tempestività inviando sul posto una task force per procedere ad una verifica a tappeto sugli ospiti della casa di riposo.




In brevissimo tempo l’équipe, composta da 5 medici e 5 infermieri, coordinata dal dottor Antonio Coppola  ha raggiunto la struttura e sottoposto a tampone ospiti, operatori ed infermieri. I test per fortuna hanno avuto esito negativo

Solo pochi giorni fa nella casa albergo “La casa di Mela” la situazione era precipitata improvvisamente, causando 3 morti e il ricovero in strutture ospedaliere di tutti gli ospiti  Per scongiurare nuove situazioni critiche la Regione ha chiesto alle Asl che hanno predisposto il controllo a tappeto di tutte le strutture che ospitano anziani, presenti sul territorio.

Gianluca D’Ambrosio