Paura nella notte a Pozzuoli per una scossa di terremoto avvertita chiaramente a Napoli. L’evento sismico nella notte, alle 2,50. L’Iistituto nazionale di vulcanologia ha rilevato una magnitudo di 2.9 a profondità di soli 2 chilometri. L’epicentro 5 km sudest da Pozzuoli, nei pressi della Solfatara.




Oltre nella che in tutti i Campi Flegrei, la scossa ha creato allarme soprattutto nei quartieri a nord del capoluogo, Agnano, Pianura, Fuorigrotta e Bagnoli. Molti cittadini hanno chiamato il 118. Nessun danno a persone o cose anche se lo spavento, soprattutto nell’area tra Pozzuoli e Quarto Flegreo è stato tanto.

La preoccupazione della popolazione, già provata dalle restrizioni e dalla paura per il coronavirus, è legata anche al fatto che questa sarebbe la seconda scossa a distanza di pochi mesi in un area già particolarmente monitorata come zona a rischio vulcanico. In effetti il 6 dicembre scorso, un evento sismico di simile portata, magnitudo 3,1, era stato registrato proprio nella medesima area.




Il segno che il sisma sia stato avvertito chiaramente sino a Caserta e anche nei comuni del vesuviano è stato dato dai tanti messaggi social che hanno segnalato il terremoto prima dei media.

Share