A partire da domani saranno distribuite 110 schede Wind per la connessione internet alle famiglie degli alunni delle scuole di Castellammare di Stabia di ogni ordine e grado. “Un gesto nobile che garantisce il diritto all’istruzione sancito dalla Costituzione anche alle fasce più deboli” spiega l’amministrazione Cimmino.


In periodo di lockdown e quarantena forzata, il digitale è stato ritenuto lo strumento più efficace per proseguire a distanza sia le attività di studio sia quelle lavorative. Via così allo smartworking e alla didattica online sperimentale. Nessun banco di scuola, lavagna e cattedre frontali, ma grandi videochiamate da remoto. Una formula semplice, all’avanguardia che però ha scaturito problemi a coloro che non hanno disposto dell’adeguata strumentazione. Sì, perché possederla non è nè un obbligo nè scontato.


Nessun alunno, secondo i vertici di Palazzo Farnese, deve restare indietro in seguito alle norme anticontagio, perciò a partire da domani i Ross si occuperanno della consegna, con il coordinamento dell’assessorato alla pubblica istruzione. “Un’azione necessaria in un momento in cui anche il diritto all’istruzione è stato minato dalle difficoltà che si trovano a fronteggiare tante famiglie che oggi vivono in condizioni di disagio” hanno concluso il sindaco Gaetano Cimmino e l’assessore alla Scuola Diana Carosella.

Emanuela Francini

Share