Coronavirus, preferisce il carcere alla moglie. Va dai carabinieri: “Arrestatemi”

L’uomo, ai domiciliari per spaccio di droga, si è presentato presso la locale stazione con una singolare richiesta

207

Emergenza coronavirus, preferisce il carcere alla moglie. Succede a Castellammare di Stabia dove un uomo che si trovava agli arresti domiciliari si è recato dai carabinieri. Qui ai militari ha spiegato le sue ragioni ed ha chiesto: “Arrestatemi!”. I carabinieri della stazione di Castellammare di Stabia hanno così arrestato per evasione dagli arresti domiciliari R. C., 48enne del posto già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo si trovava ai domiciliari per spaccio di droga. Il 48enne, in piena emergenza coronavirus, si è presentato presso la locale stazione riferendo ai carabinieri di non voler più convivere con la moglie: preferiva andare in carcere. Il 48enne è stato tradotto al carcere.



Share