A 100 anni il Captain Tom Moore entra nel Guinnes dei primati battendo due record. Una raccolta fondi strepitosa e il primo posto nella classifica inglese Number1. E pensare che quando è nato il capitano neanche esisteva la classifica dei dischi più venduti.

Un video diventato virale in brevissimo tempo, ritrae il Capitano Moore, mentre, felice e con le sue medaglie ben appuntate sul petto, spedito nei passi, nonostante la veneranda età e l’aiuto di un deambulatore, compie 100 giri nel suo giardino di casa nel Berdshire inglese, tra un  picchetto d’onore dell’esercito britannico. Un lungo applauso ha accolto il Capitano alla conclusione della sfida vinta e  trasmessa in diretta tv.




L’obiettivo dell’eroe dell’esercito di Sua Maestà, che compirà 100anni il 30 aprile era di spronare con il suo esempio ad un atto di generosità. In pochissime ore, inaspettatamente, è partita una maratona sul web che ha portato migliaia di persone a voler partecipare alla campagna per la raccolta fondi a favore dell’NHS, il servizio sanitario inglese, raggiungendo una cifra che si aggira intorno ai 28 milioni di sterline, oltre 32 milioni di euro.

Eppure l’anziano militare ha scosso ulteriormente il web, ottenendo un secondo primato. La sua voce profonda ha scatenato grande emozione nell’interpretazione di una canzone postbellica del 1945 “You’ll never Walk Alone”, cantata in una performance a distanza con Michael Ball, professionista interprete di musical, e un coro di infermiere dell’Nhs.



Il singolo “Non camminerai mai solo” ha raggiunto il primo posto nella Hit Parade britannica superando un altro grande successo, Blinding Lights del cantautore  canadese The Weeknd (pseudonimo di Abel Makkonen Tesfaye).

“I miei nipoti non riescono a credere che io sia un top della classifica!”, ha commentato il veterano inglese, ringraziando tutti coloro che hanno reso possibile questo successo, Ball, il coro, gli addetti ai lavori ed il pubblico che ha dimostrato grande partecipazione. “Ci siamo dentro insieme, e vi sono per sempre grato per il vostro sostegno. E questo ne è la prova: non camminerai mai da solo”.

Il titolo del brano assume in questo particolare momento storico grande valore e il suo sembra essere un invito a non mollare, a non sentirsi soli e abbandonati in un momento così triste e difficile, perché insieme si possono ottenere grandi vittorie. Lo stesso Abel Tesfaye ha incoraggiato i suoi fan su twitter a sostenere Moore, dimostrando grande sensibilità e sottolineando ancora una volta quanto la musica possa fare la differenza.



Per la prima volta nella storia un centenario raggiunge il top della classifica inglese, un guinness tutto personale questo di Captain Moore. Prima volta anche per Ball che a 57 anni è il settimo musicista più vecchio ad aver raggiunto Number 1: “Questa è la cosa più straordinaria, uno dei momenti più belli della mia carriera, ma non si tratta di me, si tratta di Captain Tom. Grazie per avergli regalato un Number 1 nel giorno del suo centesimo compleanno. Sei il migliore, che Dio ti benedica”- ha commentato l’artista.

Intanto su YouTube il video della canzone ha già registrato oltre mezzo milione di visualizzazioni e il ricavato della vendita del singolo andrà ad aggiungersi a quanto già raccolto in precedenza dal Captain.

Filippo Raiola



Share