Il presidente Trump ordina all’intelligence americana di muoversi per raccogliere informazioni relative all’OMS e alla Cina.

Uno specifico “incarico” alla ricerca di informazioni sui primi giorni dell’epidemia è stato inviato la scorsa settimana alla “National Security Agency” e alla “Defense Intelligence Agency“, che include il National Center for Medical Intelligence. La CIA nel frattempo ha ricevuto istruzioni simili.




Il presidente Donald Trump ha detto ai giornalisti che sta già ricevendo informazioni al riguardo, dice inoltre di non essere contento di ciò che sta apprendendo.

Alle agenzie di intelligence sarebbe stato richiesto di determinare ciò che l’OMS sapeva di due laboratori di ricerca che studiavano i coronavirus nella città cinese di Wuhan, dove il virus è stato osservato per la prima volta.

Nbcnews ha precedentemente riferito che le agenzie di spionaggio hanno indagato sulla possibilità che il virus sia fuggito accidentalmente da uno dei laboratori.




Il portavoce della Casa Bianca Hogan Gidley: “Comprendere le origini del virus è importante per aiutare il mondo a rispondere a questa pandemia ma anche per informare gli sforzi di risposta rapida ai futuri focolai di malattie infettive”.

Mentre la CIA e la DIA non hanno commentare, un funzionario dell’Ufficio del direttore dell’intelligence nazionale ha dichiarato: “Non siamo a conoscenza di tali incarichi alla Casa Bianca”.

Insomma mistero e probabili nuovi scenari internazionali all’orizzonte.

Andrea Ippolito




 

 

Share