Oltre 2.000 capi di abbigliamento contraffatti del valore di circa 200 mila euro e denunce per 6 responsabili per commercio di prodotti con marchi falsi di note griffe di moda.



Nonostante il coronavirus l’industria della contraffazione non si ferma. Il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli è intervenuto in un magazzino del quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio a seguito di un controllo su strada.

I “Baschi Verdi” avevano notato un’autovettura che trasportava e scaricava numerose buste di plastica in un noto centro commerciale. Questo movimento è risultato sospetto, invitando gli uomini delle Fiamme Gialle a pianificare anche l’operazione nella periferia napoletana.



La perquisizione del veicolo e successivamente del deposito ha permesso di risalire a sei soggetti, tutti napoletani, che avevano organizzato una vera e propria rete di vendita del falso pubblicizzando i prodotti tramite le pagine di Facebook e Instagram.


Share