Massimo Boldi, chi non lo conosce, fa parte di quella folta platea di attori e personaggi pubblici che oggi esprimono un dissenso forte verso le decisioni del governo italiano.

Le contestazioni derivano anche dall’incertezza che avvolge i grandi eventi e concerti.


Numerosi artisti dunque in questi giorni si stanno esprimendo, mostrandosi poco d’accordo con il governo.

Attori, cantanti ed altre celebrità hanno infatti mostrato preoccupazione soprattutto per i lavoratori di tutto il comparto, quindi tecnici e personale specializzato, lasciato senza sostegno finanziario.



Ma sono state anche le parole del premier durante la conferenza stampa  dove spiegava il ‘Decreto Rilancio’, che ha fatto inalberare qualcuno, Conte infatti aveva pronunciato una frase: gli “artisti che ci fanno tanto ridere e appassionare“.

Massimo Boldi ha così detto dal suo twitter: “Questo governo deve andare a casa il più presto possibile per limitare i danni psicologicamente causati all’umanità”.

https://twitter.com/MassimoBoldi/status/1261153922342948865?s=20



L’attore ha però anche commentato le parole del viceministro della sanità Sileri, rilasciate al programma Mediaset Mattino 5: “Potrebbe essere pensata una riapertura tra regioni vicine, ma dobbiamo osservare i dati dell’epidemia”.

La replica di Boldi é stata: “Questa decisione è una follia contro la costituzione”.

Andrea Ippolito



Share